giovedì 28 marzo 2013

L' ORA DEL CAMBIAMENTO



Perché la vita non è gioiosa , felice ed equa per tutti?  E ribadisco tutti….  Perchè dobbiamo rinunciare a noi stessi per un benessere inesistente? Perché non possiamo dedicarci ai nostri figli oppure ai nostri genitori o nonni nel momento del bisogno? Perché è così difficile aiutare e rispettare gli uni e gli altri! Chi ha voluto un mondo così e perché? di chi è la colpa????? Chi si è permesso di decidere??? Chi pagherà le conseguenze????


Da sempre l’ uomo si è posto queste innumerevoli domande ma poi, come fa il vento  le ha spazzate vie dalla mente, ignorandole, lasciandole appassire come i fiori senz’ acqua senza porvi mai rimedio.(almeno per quanto riguarda la massa)


La colpa……ah la colpa………non la desidera mai nessuno ma esiste, eccome, ed allora come fare a recapitarla al vero destinatario, come si può scovarlo nelle miriadi di vicessitudini e avvenimenti del mondo.


La soluzione per quanto ovvia è drammaticamente nascosta oppure impolverata da qualche parte del nostro cervello al quale basterebbe ridar vita  per vedere così chiaro da scorgere i fondali marini.


Innanzi tutto dobbiamo tornare umili e studenti, riscoprire la bellezza dei piccoli gesti e la bontà del nostro cuore giorno dopo giorno, avere il coraggio di vedere il problema da altre angolazioni perché così magari possa essere risolto nel modo migliore possibile.


La soluzione è semplicemente una nostra presa di coscienza di tutta la menzogna in cui viviamo e basterebbe, come citato sopra, uscire di casa e ricominciare, magari a vivere davvero!!!!!!!!!

Il tempo del cambiamento è giunto ma non dobbiamo accettare  quello imposto dai manipolatori di coscienza (politici ,banche, commissioni europee, onu, chiesa, ecc.) che da secoli ci hanno ridotto sempre più in schiavitù (nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo) ma deve essere un cambiamento totale di noi stessi, veritiero e profondo che ci riporti il prima possibile a ricredere nella verità, nell’ amicizia nell’ amore nella fiducia ed anche a Dio(in questo momento ne abbiamo davvero bisogno)…….dobbiamo spegnere la tv e resettare il cervello e tornare a vivere ….   

Semplice vero?