domenica 12 aprile 2009

LA PASQUA

C'era una canzone che diceva: Dio è morto.

E' morto con il fascimo e nazismo.
E' morto con le multinazionali.
E' morto con l'idea di sviluppo che schiavizza territorio e esseri umani.
E' morto con la precarietà, conseguenza della storpiata idea di sviluppo.
E' morto con la fame nel mondo.
E' morto con la privatizzazione dell'acqua.
E' morto in Palestina.
E' morto nel Sahrawi.
E' morto in Darfur.
E' morto in Afghanistan.
E' morto in Iraq.
E' morto con la socializzazione delle perdite e la privatizzazione dei profitti.
E' morto con le dittature e le guerre ancora presenti nel mondo.
E' morto nel vorace consumo di cose ed esseri umani.
E' morto nella chiesa non degna di rappresentarlo.
E' morto nei vari genocidi a cui ancora si assiste.
E' morto nell'ignoranza e nell'egoismo di una società non in grado di meritare le bellezze che le sono offerte dal mondo.

Dio risorgerà, solo se l'uomo riuscirà a sollevarsi da tutto ciò.

Come diceva Marx nella critica a Feuerbach: "E' necessario esaminare a cosa è dovuta quella lacerazione interna, che porta l'essere umano ad alienare le proprie scelte o desideri ad una entità religiosa."

9 commenti:

il Russo ha detto...

Nella versione originale di dio è morto alla fine col cippirimerlo che risorgeva: tanto tuonò la censura che si cambiò il testo, ma la sostanza nei fatti resta quella della prima stesura...

stella ha detto...

Marco...ti penso.

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

ciao Marco, il resto lo portiamo nel nostro cuore,almeno li nessuno potra' intrufolarsi con chiacchere e fandonie-Bw-k.

Punzy ha detto...

sempre i brividi mi mette, questa canzone.
Io penso che Dio esista nelle persone come te, con un'anima bella e sempre in grado di sognare

upupa ha detto...

sono pienamente d'accordo con:
diceva Marx nella critica a Feuerbach: "E' necessario esaminare a cosa è dovuta quella lacerazione interna, che porta l'essere umano ad alienare le proprie scelte o desideri ad una entità religiosa."

sirio ha detto...

Se Guccini componesse oggi "dio è morto" penso che aggiungerebbe ciò che affermi.
E' possibile sollevarsi da tutto questo? sì,una prova la stanno dando gli Abruzzesi.
Se Dio è morto per tutte le cause che hai elencato, è altrettanto vero che risorge "in ciò che noi crediamo,in ciò che noi vogliamo e nel mondo che faremo" ...
non sono io a dirlo!

Ciao, una caro saluto.

Gap ha detto...

Non vorrei andare sul pesante, ma fondamentale è il concetto di dio e come questo nasce. Molti, troppi, prima di noi si sono avventurati in questo campo.
Dio è la proiezione dell'uomo.

Gatta bastarda ha detto...

quand'è che l'uomo potrà imparare a vivere senza ammazzare.... e il vento si poserà!

luce ha detto...

A me spiacem caro Marco, deus et machina, che si pensi che Dio sia morto.
Dio siamo noi
Solo che spesso ce lo scordiamo

Un affettuoso saluto