giovedì 28 agosto 2008

LA RAGIONE CHE SCHIAVI O LIBERI HA DI ESISTERE

Devo ammettere, che non avrei mai immaginato che da un post sulla fame nel mondo, potesse nascere una discussione tanto accesa riguardo i commenti in questo blog. Nonostante i diversi attacchi di commentatori anonimi (anche fasulli), ho sempre cercato di gestire questo spazio il più possibile in modo democratico e costruttivo: non sempre ci sono riuscito, ma sappiate che il mio impegno aveva quel fine. Ho censurato pochissime volte, ho sempre dato a tutti la possibilità di esprimersi liberamente anche perchè, ogni volta passando nei vostri blog, io stesso l'ho fatto liberamente. Mi sono fatto promotore di questa filosofia , perchè credo fermamente in quel valore che è la libertà di espressione, credo ciecamente nel confronto come unica via di uscita per potersi avvicinare alla verità, e infine, per provare a vincere questo sistema che è riuscito a toglierci la cosa più bella: la possibilità di dialogare, di vivere attivamente quell'ideale chiamato democrazia. Ieri, grazie alla vostra forte partecipazione, questo blog ha respirato aria pura, ha capito che una parte di Italia vuole partecipare, che esiste un' Italia per la quale vale la pena lottare e andare avanti. Come dice l'amico Gap, bisognerebbe abbassare i toni, ma a volte non è la volontà di offendere o denigrare che ci spinge a rispondere anche in modo sbagliato, è la passione... la voglia che ognuno di noi mette per farsi promotore di quel cambiamento che tutti auspichiamo. Quando ho aperto il blog, l'ho fatto per provare a superare quel muro di solitudine e impotenza che il sistema acuisce, per trovare uno spazio nel quale poter conoscere persone che condividessero ideali e battaglie da perseguire. Il motivo principale però, come scrissi quando ancora nessuno veniva a trovarmi, è perchè mi rendo conto che la società ha perso completamente quei valori di cui sento un forte bisogno: amore, amicizia e solidarietà. Per questo ho sentito il dovere di fare qualcosa, di trovare un canale che potesse farmi esprimere il malessere ma nel contempo provando a costruire le basi per un possibile cambiamento. Stanco di vedere la vita subordinata al capitale, in una ricerca disperata e spasmodica che ci porta ad alienare tutto anche i rapporti umani al profitto, ho intrapreso questo cammino che mi ha portato a conoscere tutti voi cari amici e ne sono fermamente orgoglioso. Certo...il cammino è lungo, in forte salita, ma insieme non smettendo mai di confrontarci, di imparare, di saper ammettere i nostri errori e limiti perchè infondo per me la democrazia è questa, possiamo fare qualcosa per cambiare una società che sembra essere o è, al di fuori della ragione. Solo a quel punto, potrò realizzare il sogno di cambiare il nome del blog e mettere... LIBERI.

Ringraziando tutti voi cari amici che gratificate questo blog della vostra presenza, colgo l'occasione per porgervi le mie scuse se a volte sono sembrato incoerente con quanto scritto sopra. Sappiate... che in ogni caso era sempre in buona fede.
Grazie di cuore a tutti voi.

46 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Qualcuno potrebbe sostenere che il tuo blog è schierato (politicamente intendo quindi in modo perfettamente lecito, corretto ed accettabile) al contrario del mio che è schierato con me stesso se vuoi.

Ma la libertà di opinione non sta nel non essere schierati politicamente o cmq, come accade a me, schierati su una posizione chiara in relazione ad un argomento,ma sta nel rispettare ed accettare le idee di tutti espresse ovviamente con civiltà e senza fini provocatori.

Questo qui è sempre accaduto. Libertà non è anarchia e non vuol dire accettare insulti.

Libertà vuol dire, come io stesso ho fatto in un tuo post, dichiarare di non essere comunista ma di essere schierato con le mie idee che non trovo rappresentate veramente ed integralmente da nessuno in Italia al momento (al contrario di uno Zapatero che invece me gustaria mucho per es...) e non essere censurati o bacchettati (cosa che infatti tu non hai fatto)

Libertà significa dialogare con buon senso e intensità anche e soprattutto avendo anche opinioni diverse ma cercando con le argomentazioni e non la polemica di convincere l'altro o cmq spiegare al meglio la propria posizione.

Qui, tutto questo succede, ed anche se i tuoi post sono accesi e spesso fieramente decisi (giustamente visto che è così che la pensi e che ami scrivere) tu lasci a tutti la libertà di esprimersi nei commenti con civiltà ma tranquillamente le idee diverse.

Quindi ben venga questo spazio, sempre.

Daniele

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Non ti ho censurato Daniele, per il semplice fatto che a me non interessa l'etichetta che uno si pone, ma le idee che porta avanti. Te l'ho ripeto, se tutti i non comunisti fossero come te, il mondo avrebbe sicuramente altri colori.
Grazie per il solito bel commento.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Grazie Marco per la tua risposta. Davvero.

Un abbraccio sincero
Daniele

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Si bè...magari lo senza H. Errore grave.
Grazie Daniele.

Gap ha detto...

Sappi che potrai contare sempre su me in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo.
Tutto è occasione di crescita, e non si ha mai abbastanza età perpensare che non si possa crescere ancora.
Anche da quelle che sembrano giornate negative cìè sempre un qualcosa di buono da salvare.
Frequento pochi blog per mancanza di tempo, ma al tuo non rinuncerei, come a quello del Russo.
Mai pensato che tu potessi offendere o denigrare, ma penso che la situazione stesse trascendendo, e non per tua colpa, spesso si parla senza conoscere e ciò da adito ad equivoci, basta chiarirsi e se si è intelligenti dagli scontri si rinsaldano e possono nascere nuove amicizie. penso che tu abbia trovato amicizia, amore e solidarietà e ti auguro di trovarne ancora perchè di queste tre cose non si è mai sazi. E diffida sempre da coloro che sono sempre coerenti, non sanno confrontarsi con loro stessi e con gli altri.
Resistere sempre e comunque, in questo caso, non solo politicamente.
Ciao
Gap

Imagine ha detto...

grazie a te.. il tuo è un bel blog, una boccata d'aria di casa, per chi come me si sente tante volte solo nelle sue indignazioni... continuiamo così tutti! voglio respirare

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie di cuore anche a te caro Gap. Qui, in questo spazio, ogni commento tuo, del Russo, Daniele e tutti gli altri, saranno sempre ben accetti.
Grazie, per le tue parole che condivido in pieno.Crescere insieme, nel rispetto reciproco, è l'unica soluzione alla devastazione che ci circonda.

Gap ha detto...

Caro Schiavo,
mi sto prendendo un cazziatone da mia moglie per gli errori fatti nel precedente commento.
Mi scuso con te e con i lettori,
ma la fretta è una cattiva consigliera.

Gap

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Imagine: si... abbiamo bisogno tutti di respirare aria fresca e pulita.
Grazie. Naturalmente questa, è anche casa tua.
Un caro saluto

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Gap: Quello che importa sono le idee.Saluta tua moglie e dille di essere meno severa. Scherzo....
Grazie a te.

emanuela ha detto...

Non ho partecipato allo "scontro", ma voglio dirti che il tuo spazio mi piace e mi piace anche la tua idea di amicizia. Ciao

Punzy ha detto...

Forse dovrei scusarmi io che vengo nel tuo blog a rispondere male o a prendere in giro gli anonimi veri o presunti che inneggiano a Silvio :(

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

ciao marco,ti avrei scritto volentieri ieri notte,appena editato il post,ma come avrai capito dal mio precedente(l'ultimo,ovvio)la giornata FU' pesante.Aprendo il blog,come immagino saprai ,avendo io la BlogrollBuzz di blogspot,leggo i temi post in anteprima titolo e le prime righe del post,ti assicuro cnhe non pensavo fosse questo il tema,ma altro,perchè spesso
in anni passati(non qui su blogspot,qui ci sono da poco)ho affrontato il tema"Le ragioni di un blog"la questione è sempre stata affrontata in modo parallelo a tanti altri bloggher,ognuno con le sue personali ragioni.Il fatto che il post precedente abbia generato questo post fa si(almeno per me)di leggerti nell'animo.Non voglio affrontare qui,come hanno fatto Rock poeta(di cui ammiro i commenti pacati) e Gap le ragioni per cosi dire"politiche e/o di liberta"ma quelle che per me sono trasparse dalle tue parole
[[ Quando ho aperto il blog, l'ho fatto per provare a superare quel muro di solitudine e impotenza che il sistema acuisce, per trovare uno spazio nel quale poter conoscere persone che condividessero ideali e
battaglie da perseguire.]]
Ne ho aperti tanti di blog,ognuno con ragioni prcise,magari solo per parlare di grafica e fotografia,ma sono finita sempre nei meandri di cio che le tue semplici e bellissime parole hanno espresso,oggi ,qui ,nel tuo post,.Qui sul web,lo si recepisca o meno c'è un intero mondo,un'umanita'
che è fatta di persone,in carne ed ossa e sopratutto pensanti,che amano condividere idee e pensieri che poi,ci si fa carico di portarli e viverli nella vita reale.Molti pensano che il web sia un mondo irreale,che non esiste,fatto non di personema di zombi che non avendo altro da fare si sfogano,pigiando tasti su di una tastiera.
Per queste ragioni spesso ho criticato aspramente chi scrve simili inezie e cosi posso rientrare,in quella parte del tuo discorso,che parla di liberta'-Liberta' di espressione sempre e comunque,certo,alle volte ci si puo' fraintendere,come ho gia avuto modo di scrivere,
nella scrittura non siamo aiutati dalla parola,dalla mimica facciale,dalla cadenza flessuosa o meno dell'intercalare vocale,insomma,da tutte quelle cose,che qui si debbono mettere per forza fra i virgolettati ma che comunque non è detto siano compresi
Per la sottoscritta poi,una totale logorroica,in verbo,che trasporta in scrittura la sua logorroicita' tutto questo non è di "ben accompagnamento" Quindi,quando trovo compagni bloggher che hanno la pazienza di leggere ,di capire,di commentare,
anche aspramente,ma sempre nel pieno di un avvicendevole scambio di idee e di sano confronto"non me lo lascio scappare"sara' forse perchè io non posso
sopportare quelle persone,spocchiose,che si guardano in giro(all'interno di un blog) e decidono spocchiosamente che quel tale blog non fa per loro,magari saemplicemente dal Layout o dal tempalte di fondo che abbiano dato al nostro blog
(il rivestimento)oppure dall'esposizione di semplici banner,oppure ancora molto semplicemente perchè pieno di immagini e NON spoglio come il loro in cui si "espongono"IDEE SERIE,insomma quel genere di persone che si fanno quattro
conti "visivi"senza approfondire le temtiche e le idee,costoro decidono a prioro se frequentare o meno un dato blog.Personalmente li paragono ai razzisti,il mondo è pieno di razzisti,
non li sopporto,quindi val bene il detto"Pochi ma buoni"Giovane o vecchio blog,il tuo è un ottimo blog,io mi ci trovo bene,e se permetti mi sono
accomodata per benino ho messo una poltroncina in prima fila e spesso"mi godo lo spettacolo",un abbraccio Marco,gabrybabelle

Franca ha detto...

Il cambiamento comincia negli atteggiamenti individuali e quotidiani di ognuno di noi...

natale ha detto...

E' poco tempo che frequento questo blog ma mi sembra che la libertà sia stata sempre rispettata... Anche perchè la liberta' è anche potersi "inalberare" senza sconfinare nel volgare o nelle offese, ma esprimere anche un commento leggermente ironicizzante su un'argomento per esprimere le proprie idee.
Idee, che a mio avviso non devono essere politiche ma personali.
Ognuno puo' e deve poter esprimere il SUO pensiero liberamente!!!

Per citare il Grande Voltaire:
"Non Condivido la tua idea ma mi battero' anche a costo della mia stessa vita perchè tu la tua idea la possa esprimere liberamente"
Questo secondo me è la vera libertà di espressione!!!

calendula / trattalia ha detto...

Grazie a te, per la forza con cui esprimi le tue opinioni, non sempre sono daccordo con te, ma adoro il fatto che tu ci sia, adoro i temi che tratti, molto spesso non lascio commenti, non lo trovo necessario, ma ogni giorno leggo i tuoi post, rifletto su quello che scrivi, ne parlo con il mio compagno con la mia amica, ne parlo e discuto ferocemente in famiglia( vengo da una famiglia di destra) non mi schiero politicamente per ora, non cè qualcuno che politicamente parlando mi rappresenti,e quindi osservo e aspetto e tu mi aiuti ad osservare e a capire punti di vista molto spesso lontani dai miei, ma condivisibili e sempre e comunque genuini e in buona fede, si vede che le cose le scrivi con il cuore credendoci, soffendoci, non per retorica, e questo che mi fa apprezzare i tuoi post e che mi fa essere ogni giono qui con te, distante e vicina allo stesso tempo.
Un bacio Calendula

articolo21 ha detto...

Io sono Articolo 21 e in quanto tale considero vere solo persone che portano avanti le proprie idee, anche schieranbdosi apertamente, ma con la massima buoa fede e volontà. Ernesto Rossi diceva: "se un fascista dice che piove, e fuori ffettivamente sta piovendo, il fascista ha ragione". E' uno splendido concetto di democrazia. Ed è lo spirito migliore di noi blogger.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie a tutti voi, siete stupendi.

Emanuela: Grazie per le tue parole. Considera questa casa tua.

Punzy:Non è necessario. Grazie della tua presenza giornaliera.
Considera anche tu questa casa tua.

Gabry:il posto in prima fila per te, ormai è riservato dal gestore del blog. Accomodati perchè ne vedremo delle belle.
Un abbraccio.

Franca: certo, il cambiamento dobbiamo esserlo noi.Un abbraccio.
Questa è casa tua.
Natale: ricordati che la tua presenza è graditissima in questo blog. Un abbraccio da casa tua.

Calendula:la tua stima e affetto mi mette in imbarazzo. Spero di esserne sempre degno.
Grazie un abbraccio.Questa è casa tua.

Articolo21: e speriamo di riusxcire sempre a mantenerlo.
Grazie un abbraccio.
Anche per te considera questo spazio casa tua.

Un grazie a tutti.

Lucia Cirillo ha detto...

Marco, non devi dare una spiegazione alla ragione del tuo blog :)
A tutte le motivazioni che hai elencato, io aggiungerei la presenza stessa dei tuoi ospiti anonimi: anche semplicemente sapere che esiste ancora un'umanità intollerante, con cui necessariamente fare i conti serve, paradossalmente, a promuovere il confronto e le idee ;)
Continua così

nespolina ha detto...

"a volte non è la volontà di offendere o denigrare che ci spinge a rispondere anche in modo sbagliato, è la passione... la voglia che ognuno di noi mette per farsi promotore di quel cambiamento che tutti auspichiamo"

"Quando ho aperto il blog, l'ho fatto per provare a superare quel muro di solitudine e impotenza che il sistema acuisce, per trovare uno spazio nel quale poter conoscere persone che condividessero ideali e battaglie da perseguire."

Non te lo nascondo mi ha commosso leggere il tuo post...ti abbraccio forte, Chiara.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Lucia: Grazie. Sono d'accordo.
Uhn abbraccio questa è casa tua.

Nespolina: Grazie per le belle parole scritte. Un abbraccio.
anche per te, qui sei a casa.

Marte ha detto...

Oh bene, la connessione va, la mia mente un pò meno, mi sono abbastanza velocemente aggiornata (quanti commenti!).
Questo è un bel posto in cui tornare, mi sarebbe dispiaciuto non poterti seguire :)

Ciao.

stella ha detto...

Tranquillo marco e ...grazie a te. Ho aperto il bog con le tue stesse motivazioni. E' gratificante potersi confrontare e imparare,come ho scritto nel mio profilo.
Un caro abbraccio

Pipoca ha detto...

Obrigada per l'inclusione specificata.

Lo scopo del blog è pienamente condiviso e attuato.
Egregiamente da te, con passione e sensibilità incluse, a prescindere poi dalle idee, che ognuno è giusto abbia le sue, importante è che ci sia scambio e rispetto reciproco.

Perché due menti (due metaforico)
ragionano più di una;
e quattro occhi, vedono più di due .

Con ironia inglese, sinceramente
Pipoca

Rouge ha detto...

Mi unisco al coro. Continua così.

Sub ha detto...

Il tuo è un blog che apprezzo, sinceramente ed entusiasticamente. Hai la forza di trovare le parole ed i modi per consentire a tutti di esprimersi.
Daniele diceva che lui non è comunista.
Molti di noi, invece (Sub in primis), si richiamano proprio a molti aspetti di quella filosofia analitica. Tuttavia non attacchiamo daniele o chi per lui per la sua scelta: ci confrontiamo con lui, aspramente (e per fortuna che lo facciamo aspramente, altrimenti altro che democrazia, sarebbe normocrazia), cordialmente o normalmente.

Il tuo blog ha la forza di far riflettere.
Forza che non sempre rimane lucida e pronta. Fatto imputabile, secondo me, alla tecne di internet. Lo diceva pure Heiddeger.

riri ha detto...

Ciao Marco ti auguro una buona serata con un sorriso e viva sempre la libertà!!!

Elsa ha detto...

Meriti anche tu il premio che studiai qualche mese fa...vieni nel mio blog...scorri giù e lo troverai. E' un inno alla libertà di espressione...raffigurato da una bimba in tutù sul mare...
Hai un blog ricco e interessante.
I mie complimenti.
Elsa
ps......da Stella puoi vederlo!

Renata ha detto...

In riprovevole ritardo, ma in tempo per apprezzare questo post che dovrebbe indicare a tutti che il rispetto e la libertà di espressione sono la vera democrazia. Le nostre divergenze politiche le abbiamo subito messe sul tappeto con la sola volontà di evitare l'ambiguità. Ciò non ha impedito l'instaurarsi di una stima (spero reciproca) che connoterà anche in futuro il nostro rapporto. Resto convinta che lasciare a tutti "l'onore delle armi" sia doveroso. Una persona è stimabile in quanto le sue idee (quali che siano) siano pure, pulite. Un abbraccione particolare.

Renata ha detto...

P.S. Considerato il tuo atteggiamento potresti da subito, titolare il tuo blog con la parola LIBERI che dovrebbe valere per tutti gli individui. Buona serata.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie di cuore a tutti.
Siete voi la bellezza di questo blog.

sirio ha detto...

Ciao marco,i valori di cui tu parli e che dovrebbero essere appannaggio della società sono grandi,importanti.
Per dimostrarli non c'è bisogno di "schierarsi politicamente",c'è solo bisogno di volontà e tu con il tuo blog lo stai facendo bene, e i risultati si vedono!
Il mio punto di vista l'ho già espresso anche in altri blog, e cioè che la discussione,il portare avanti le proprie idee in modo civile e non offensivo,fa crescere!
Ti saluto caramente.

il Russo ha detto...

Ribadisco che siamo noi bloggers che frequentiamo questo spazio a doverti ringraziare, ieri da queste parti si é scritta una bella pagina di amicizia "virtuale", che tale non é.
Di virtuale ci sono i nick, ma le idee sono ben chiare.
Per questo vorrei dire che se un fascista dice che fuori piove, bè, finchè non vedo Noè a bordo di un'arca io ne dubito....eh, eh, eh!
Un fazioso, antifascista e amico di Schiavi (MA NOI NO!) o Liberi (DI VOLARE!) Russo.

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

grazie marco;-) allora approfitto e mi porto anche da bere,da mangiare e metto a cecè(sedere) il mio grosso,grasso culone e mi accomodo ben bene,.........

Pero' caro Marco,c'è da aggiungere che oggi bisogna dare atto al tg uno, ha sparlacchiato meno del solito,ma come sempre è tocato al solito e solo tg tre dare
appieno la notizia facendo un bel report sul congresso del p.d. compreso l'intervento di dipietro,
potra' non piacere ma dice le cose come stanno,cioè?na' ciofega


gabrybabelle

elena ha detto...

Caro Marco, arrivo in ritardo ma... ci sono.
Penso anch'io che siamo noi, visitatori più o meno abituali, più o meno presenti e "prolifici di parole", a dover ringraziare te. Perché il bello del tuo blog è proprio che tu sei schierato e non ne fai mistero... ma lasci parlare gli altri. E' quello che cerco di fare anch'io. Non sempre si riesce, ma è una bella palestra - soprattutto considerando la politica urlata che ci circonda - e, per me, è anche l'unico sistema valido. "Usate il vostro cervello" faceva dire il regista al don Puglisi di "Alla luce del sole", mentre un tale Gaber diceva che libertà è partecipazione... oltre agli altri già citati. Si può non essere d'accordo (meno male, ancora si può...), ma non è impedendo agli altri di esprimersi o urlando più forte che si dimostra di aver ragione.
Quindi... grazie a te.
Ti abbraccio.
PS: non volermene... ti citerò ancora molto presto... :)

Cesco ha detto...

Lo dici tu stesso nel titolo del tuo blog, amico: schiavi o liberi? E' una domanda che sembra rivolta a chi visita il tuo spazio, ovvero chiedi se siamo schiavi e legati a concetti inculcatici dai luoghi comuni, o dalla cattiva informazione, a pregiudizi che diffondono chi vorrebbe tenerci alla catena per poterci controllare meglio; e ci chiedi se siamo liberi, cioè pronti ad esprimere un opinione propria, nata da noi stessi, non elaborata e masticata dalla TV. E io ringrazio te, amico.

A presto, dopo le ferie.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie di cuore a tutti.

Sirio: il confronto è importantissimo.

Russo: Non avrei mai dubitato di tutto ciò. Grazie.


Gabry: porta da mangiare pure a me.
Grazie.

Elena:Mi fa onore essere citato da te. Grazie cara amica.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Sirio: grazie passa quando vuoi.

Cesco: Grazie a te per le belle parole.
A dopo le ferie amico.

manuela ha detto...

Spesso vengo a trovarti e trascorro un po’ di tempo a casa tua rigorosamente in silenzio, (parlo anche fin troppo a casa di Elena che non capisco come faccia a sopportarmi!) ma oggi desidero ringraziarti per i piacevoli momenti che trascorro da te.
Ciao
manuela

elena ha detto...

@Manuela: (e chiedo scusa al padrone di casa per approfittare del suo blog...!) io non "sopporto" nessuno. non sono così buona... da me, come qui e in altri blog, tutti si pigliano lo spazio che riengono opportuno, ma anche se non siamo d'accordo nessuno viene "sopportato"... tranquilla! :)
Marco, proporrei di smetterla di ringraziarci a vicenda... stiamo diventando ripetitivi!!!
ultima considerazione (per ora), generica: non mi ero mai accorta che Daniele non fosse comunista... forse perché non mi sono mai posta il problema, forse perché se mi guardo dentro in profondo devo riconoscere che io, prima di essere comunista, sono anarchica, forse perché le definizioni e le categorie mi fanno venire l'orticaria... :)
Suerte.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Manuela: grazie, passa quando vuoi, e se ti va parla pure perchè qui è ben accetto.
Un caro saluto.

Elena: va bene, basta ringraziamenti.Per le etichette lo dico sempre: prima di tutto siamo uomini o donne.
Un caro saluto.

Elsa ha detto...

felice di vedermi fra i tuoi link......appena ritornerò...anche io ti metterò fra i miei...
Ho visto che hai appuntato il premio...alla faccia di chi vuole un bavaglio senza il rispetto per gli altri....
un abbraccio
Elsa

Renata ha detto...

Caro Marco, spero che tu mi consenta di rispondere ad Elsa.L'unica che ha giustificato il desiderio di non esporre i vari premi, sono io ed è quindi chiaro che la frase :
"Ho visto che hai appuntato il premio...alla faccia di chi vuole un bavaglio senza il rispetto per gli altri...." vuole arrivare a me. E' arrivata e rispondo. Anzitutto potevi scriverla tra i commenti al mio post e inoltre mi crei l'imbarazzo di non essere stata capita. Non metto (né potre mettere) bavagli a nessuno, ma ho solo chiarito un mio pensiero. Provo un vivo rincrescimento per la tua reazione, proprio per la mia affettuosa simpatia nei tuoi confronti. Simpatia che rimane, intatta.Avere messo un'ombra tra di noi mi addolora veramente e spero che vorrai accettare le mie scuse. renata

Elsa ha detto...

RENATA hai preso un granchio...
la frase non era per te....ma per tutti quelli che nel mondo vogliono ostacolare un diritto inallienabile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
SPERO SIA CHIARO ADESSO:
come tu abia potuto fraintendere non lo so....
questo è tutto....rimango basita.
mah...

Renata ha detto...

Caro Marco, la frittata è fatta e io sono costretta ad invadere ancora il tuo campo. Grazie, intanto.
Cara Elsa sai perchè è avvenuto il fraitendimento ? Perché ho la coda di paglia! Infatti sono ancora preoccupata di aver urtato la sensibilità di qualcuno e, appena ti ho letto, ho pensato " Ecco, è successo". Mi rimane solo il piacere di ringraziarti con un abbraccio...intenso.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Forse dovrei cambiare nome al blog: Blog dei fraintendimenti.
Scherzo. Ciao a entrambe.