Passa ai contenuti principali

COMMENTO RICEVUTO

Buongiono a tutti. Io sono ricco, ricchissimo: ho ville, macchine di lusso, discoteche, gioielli, yachts e soprattutto donne. Vivo quindi godendo del massimo piacere fisico e mentale. Ma la cosa che mi fa davvero impazzire è quando i comunisti come voi morti di fame stanno ai piedi dei miei yachts e delle mie Lamborghini guardando i miei festini e desiderando di essere in noi solo per un attimo. CHE GODURIA!!!Quando poi partiamo e vi facciamo respirare l'odore delle nostre ruote fumanti, è proprio il massimo: le vostre facce funerarie e allibite ci riempiono di gioia.
E adesso vado a sniffare al Billionaire.
Saluti a tutti!!!

Lo trovate qui.

Mia risposta:

Ti è andata male, perchè a me della ricchezza, delle belle macchine e di barche di lusso proprio non me ne frega un cazzo. Chi non sa conquistare gli altri con il suo modo di essere, ha bisogno di soldi per comprarli.Il risultato però, è vivere rapporti di totale convenienza ai quali sinceramente non ambisco.Grazie.

Commenti

Crocco1830 ha detto…
Bella risposta. Ma non credo che gli turberà il sonno. Se il suo patrimonio venisse supertassato per ridistribuire un po' del reddito di cui ha privato qualche operaio, allora si che sarebbe incazzato. E noi invece a ridere.
gigi ha detto…
Dai non infierite,
è gente che non sa cosa si prova ad avere intorno gente che ti stima e ti vuol bene per il tuo modo di ESSERE,
altrimenti capirebbero la differenza, no?
Le uniche emozioni che provano sono quelle indotte dalle sostanze alteranti di cui fanno largamente uso.
Un sorriso spontaneo, la gioia, il dolore, non sanno cosa siano.
Quando, all'età della saggezza, si renderanno conto di non aver vissuto, noi, sempre coerentemente,
mossi dai sentimenti, proveremo pietà...
Ciao
gigi
il Russo ha detto…
A parte gli scherzi, bisogna fare qualcosa contro questa cocaina che corre a fiumi su per le nari di molti internauti: va bene vigliacchi anonimi, ma pure completamente fulminati da scrivere boiate del genere è intollerabile...
Quoto Crocco. Gente così vuole solo provocare. Non meritano risposte.
Alessandro Tauro ha detto…
Io non pensavo si riuscisse a scrivere qualcosa di tanto imbecille. Eppure non si finisce mai di stupirsi! C'è sempre qualcosa che va oltre la più estesa comprensione...

La tua risposta non poteva essere migliore, senza alcun dubbio!
calendula ha detto…
poverino...a me questa gente fa un po pena per stare bene ha bisogno di distruggersi il naso e di non arrivare ai 40 anni perchè con certe sostanze l'infarto è garantito.... poi ovviamente penso che sia solo un povero cuore solitario che non sapendo come comunicare provoca dicendo una marea di buzzurrate appresso all'altra....
Marianna ha detto…
"LA MAMMA DEI CRETINI è SEMPRE INCINTA!"
I SOLDI NON COMPRANO LA MORTE AD ESEMPIO, BISOGNEREBBE DIGLIELO MAGARI RIESCE PURE A COMPRARSI QUELLA ALLA FACCIA NOSTRA ....LA CRETINAGGINE NN HA MAI FINE !!
Pierprandi ha detto…
Avrà pure una grande ricchezza patrimoniale, ma è poverissimo di contenuti e ideali... Non lo invidio...Hasta la vista!
stella ha detto…
Ora si vale per le ricchezze?
Per carità!
Che squallore...
Pietro ha detto…
eheh poi mi piacerebbe proprio sapere il voto degli imbecilli che stanno a fare le foto agli yacht
Le Favà ha detto…
Un tempo l'ignorante sapeva almeno tacere. Ora invece non fa altro che urlarlo al mondo.

Fortunato lui.
Pupottina ha detto…
risposta eccezionale!!!
è un tipo così misero da aver avuto bisogon di scrivere quel detestabile commento .... mi dispiace per lui... immagino solo che sofferenza viva sapendo che tutti stanno con lui solo per approfittarne....
Anonimo ha detto…
bella risposta, bravo Marco !
ciao,
aria
Gatta bastarda ha detto…
è troppo strafottente il messaggio...secondo me è siolo una bufala una presa in giro... le persone così se la tirano ma non lo ammettono!
Cmq la risposta è stata stupenda
Daniela ha detto…
Per me il commentatore è finto. Si è firmato BRIATORE che è come dire ANONIMO: finto anche quello, come il suo cervello! Non potevi che rispondere così.
Complimenti per il blog!
Anonimo ha detto…
molto intiresno, grazie
Anonimo ha detto…
imparato molto
Anonimo ha detto…
quello che stavo cercando, grazie
Anonimo ha detto…
leggere l'intero blog, pretty good
Anonimo ha detto…
Si, probabilmente lo e

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…