mercoledì 30 aprile 2008

PRIMO MAGGIO

Domani come tutti sapete è la Festa dei lavoratori . L' origine di questa festa, risale al 1882 anno in cui a New York, si tenne una manifestazione di cavalieri del lavoro i quali 2 anni dopo, riuscirono ad ottenere che avesse cadenza annuale. La scelta definitiva della data invece, risale al 1886 quando a Chicago, nei primi giorni di Maggio, ci fu la rivolta di Haymarket. Questo evento portò ad una repressione da parte della polizia causando parecchie vittime. Dopo questo episodio, l' allora presidente Grover Cleveland ritenne che il primo maggio potesse essere un momento per ricordare quella circostanza. In Europa la festività fu ufficializzata dai delegati socialisti della Seconda Internazionale riuniti a Parigi nel 1889 e ratificata in Italia due anni dopo. Con questa breve parentesi, ho inteso ricordare alcuni dei sacrifici che ci consentono di festeggiare questa ricorrenza. Tanto per rinfrescare la memoria di chi, al giorno d' oggi, crede che tutto sia dovuto dando poco valore ad una festa che è il simbolo delle conquiste operaie. Conquiste che purtroppo, stiamo mano a mano perdendo, a causa della crescente indifferenza e dell' accecante individualismo.

4 commenti:

il Russo ha detto...

Ciao Marco, volevo augurarti buon 1° maggio!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie mille. Buon primo maggio anche a te.

Imagine ha detto...

auguro un primo maggio che sia davvero una festa per i lavoratori, col ricordo ben fisso su tutti coloro che non possono più festeggiarla.

Gatta bastarda ha detto...

in super ritardo per scopro questo blog solo oggi... buon primo maggio..
e complimenti per aver messo nel blog la canzone dei nomadi Contro! la mia preferita!