martedì 8 settembre 2009

POVERA ITALIA

In questo Paese dove tutto è in discussione, anche il rispetto della minima base morale sulla quale una nazione dovrebbe fondarsi, sono pochi gli appigli a cui aggrapparsi per poter sperare. Ha ragione Berlusconi, con un sistema informativo così, e non solo purtroppo: POVERA ITALIA.




Un mix di speranza e delusione, ma come dice Salvatore, con la rabbia e la forza di chi ha ancora il coraggio di lottare: Resistenza.
C'è un'altra Italia, fortunatamente, che merita il nostro impegno nel continuare a lottare.

A questo link, che consiglio di leggere: Manifestazione "Agenda rossa" - Roma - 26 settembre 2009 potete trovare alcune parole di Salvatore Borsellino.

8 commenti:

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Che ferita si riapre nel vedere anche solo il volto di un uomo vero come Borsellino....

Più che povera quest'Italia é martoriata, logora e seviziata da chi ha interesse a spremerla e spremere anche la sua gente.

Alessandro Tauro ha detto...

Quoto in pieno il commento di Daniele. C'è davvero ben poco da aggiungere a questioni e vicende come queste...

calendula ha detto...

io ho un'agenda rossa mi piacerebbe tanto partecipare alla manifestazione, io che non ho mai mnifestato per niente in vita mia, per la prima volta ho voglia di scendere in piazza, bellissimo video ( nel suo orrore...)

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Gente che deve reagire unendosi, perchè tutto questo non è giusto.

riri ha detto...

Condivido il pensiero di Calendula e ..ti abbraccio, va meglio?

Anonimo ha detto...

On the ground planted vegetables, it is unlikely that long grass; the hearts of the good, it is unlikely that health evil.
www.gayoyoga.com.tw
www.gayoyoga.com.tw/teacher.html
www.gayoyoga.com.tw/time.html
www.sunny-yoga.net
www.sunny-yoga.net/news/news001.php?userid=6&page=1
www.sunny-yoga.net/aboutus/aboutus.php
www.sunny-yoga.net/classroom/classroom.php
www.988818.com.tw
www.988818.com.tw/husky.html
www.988818.com.tw/boxer.html

luce ha detto...

L'Italia è veramente l'Italia dei cachi, come diceva Elio e le storie tese.
Segreti, silenzi, collusioni...non ci resta che piangere, poi raccogliere le lacrime, rimboccarsi le maniche e andare avanti.
un caro saluto

l'incarcerato ha detto...

Si è vero, c'è un'altra Italia che ci fa sperare. Io punto in quello.