sabato 2 agosto 2008

SENZA PAROLE

Oggi, non ho molto da dire. Il ricordo della strage di Bologna, l'ennesima dimostrazione di forza della polizia a Vicenza con l'uso del manganello, mi hanno tolto le parole.
Posto solo questo video, casualmente trovato, con la speranza che possa farmi uscire dal silenzio.

13 commenti:

il Russo ha detto...

Hai ragione, ogni parola oltre la storia nuda e cruda e forse già troppo.
Ricordiamo i martiri dell'ennesimo abominio fascista che questo idiota paese ha dovuto subire, é l'unica cosa degna che possiamo fare.

stella ha detto...

E' impresso in me questo tragico giorno. L'ho vissuto in diretta!

Cesco ha detto...

Lentamente muore... parole sagge.

Pellescura ha detto...

Per non dimenticare, mai.

luce ha detto...

Alcune persone sembra abbiano dimenticato e non mi sembra possibile...

♥gabrybabelle♥♥ ha detto...

Un abbraccio marco,un abbraccio fraterno per un filo di speranza,per non morire...lentamente...Gabrybabelle

sirio ha detto...

Ciao marco,anch'io ho vissuto in diretta quel giorno...e anni dopo,ripassando da Bologna, quello squarcio nel muro della stazione mi è ancora impresso oggi.
Complimenti per la scelta dei Nomadi come base,sono un loro fan da sempre!
Buona domenica.

alfa ha detto...

Capisco perfettamente il tuo "silenzio"... grazie per la segnalazione del video... lo guardo subito!

landrù ha detto...

Ciao Marco, grazie per essere passato, sei sempre un caro amico.
Hai visto il mio video sulle Morti Biancge sul blog di Grillo? Che magnifica sorpresa.
Ti saluto Imma

pansy ha detto...

Pablo Neruda.. mi piace molto e lentamente muore è un pozzo di verità! Grazie per ricordarcelo.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Grazie a tutti per il sostegno.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Passo solo ora ma il ricordo deve essere sempre presente. Oggi 4 agosto purtroppo dobbiamo già ricordare un'altra strage....

Ciao
Daniele

Gatta bastarda ha detto...

già le stragi da ricordare sono tante... ma ce le dimentichiamo... non tutti per fortuna... per non dimenticare