Passa ai contenuti principali

BERLUSCONI NON E' DEMOCRATICO

Stamane vorrei sottolineare nuovamente il fatto che in Italia la politica viene utilizzata per scopi personali e non per il bene necessario al paese. Ieri abbiamo mostrato come il Capo del Governo si è permesso di attaccare la magistratura in pubblico senza nessun timore, oggi proviamo ad assalirlo noi. In uno stato democratico dopo cinque minuti di comizio la gente lo avrebbe preso a sberle, invece nel nostro paese fà quello che vuole e la gente si e no se ne accorge o perlomeno fa la menefreghista. Inoltre,come già sapete, la nostra informazione è al quanto piena di notizie futili che servono solo per distrarre dalla realtà e per permettere ai politici di agire senza opposizione. Fortunatamente la referenza estera corre, in parte, in nostro soccorso attaccando il nostro premier in quanto la sua politica è mirata al "salvarsi la pelle".
Qui di seguito ho riportato l' articolo tratto dal corriere della sera, ma prima vorrei inserire due link dove potrete trovare tutte le condanne e i processi di Silvio Berlusconi per capire meglio, per chi ancora non si fosse svegliato, che razza di persona sia: La forza dei fatti...(condanne) - Tutti i processi di Berlusconi.

Il Financial Times attacca Berlusconi - Corriere della Sera
Editoriale del quotidiano britannico: «Una volta di più, Berlusconi si concentra su se stesso e non sull’Italia»

LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Oh no, non un'altra volta. Potremmo tradurre così quel «Oh no, not again» apparso come titolo dell’editoriale sul Financial Times, col sottotitolo «una volta di più, Berlusconi si concentra su se stesso e non sull’Italia». Il quotidiano finanziario britannico come sempre non risparmia le parole: «Guardare il suo nuovo governo in azione è un po’ come sedersi a rivedere un brutto film». Se è «troppo presto per dare giudizi netti», però «le ultime dimostrazioni già lasciano prevedere un altro horror show». Perchè «una volta di più il premier 71enne impiega gran parte della sua energia politica a proteggersi dalle pubbliche procure d’Italia».

PROBLEMI GIUDIZIARI - Berlusconi «vuole far approvare una legge che sospenderebbe per un anno la maggior parte delle cause con una possibile pena superiore ai dieci anni» e sta anche «cercando di introdurre una legge che darebbe immunità alle massime autorità dello Stato, lui incluso». Ma tutto ciò «sarebbe di scarso interesse se il signor Berlusconi impiegasse la stessa energia a riformare la pigra economia italiana». Secondo il FT invece ci sono segni che potrebbe ripetere «i suoi peggiori errori, lasciar crescere fuori controllo i livelli del deficit e del debito», poichè «il governo ha presentato una finanziaria che vedrà salire il debito pubblico dall’1,9% del Pil nel 2007 al 2,5% nel 2008». L’Italia conclude il Financial Times «ha bisogno di un governo serio e responsabile. Berlusconi ieri ha detto che la magistratura lo ha sottoposto a un ’calvario’ senza fine. Ma l’unico "calvario" di questa storia è quello che sopporta l’Italia, che ha bisogno di un cambio di rotta estremo nelle sue sorti economiche e politiche».

Commenti

l'incarcerato ha detto…
Non è democratico, verissimo. Ma posso azzardarmi a dire che i governi passati di centrosinistra non erano da meno, nel senso erano meno sporchi, ma molto molto puzzolenti. Penso che condividerai questo mio pensiero.
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
INCARCERATO: condivido il tuo pensiero, certo. In ogni caso, peggio di questo che sta modificando l'ordinamento giudiziario a suo piacere non ce n'è. Qui siamo veramente con mafia e fascismo al potere....Un presidente con in mano il 95% dell'informazione, e tutto l'impero economico alle sue spalle non è da democrazia.
O sbaglio?
Sub ha detto…
Non è democratico ed è ovvio. Ma l'opposizione se lo è dimenticato, e preferisce dialogare con lui che con la defunta sinistra arcobaleno.
Silvia ha detto…
Beh, partendo dall'idea che la maggior parte dei governi democratici dei paesi democratici non sono democratici (perchè il concetto di democrazia, specie quella attuale, può troppo facilmente essere manipolato a proprio uso e consumo, facendone quasi perdere il valore), non ci si dovrebbe stupire più di tanto di quello che sta accadendo qui da noi. In fondo, quelli che hanno votato l'attuale maggioranza hanno scelto di prendersi tutto il pacchetto-offerta (con processi e intrallazzi annessi). Che l'attuale governo non sia affatto democratico e sia interessato soltanto a... come dire... parare il culo "agli addetti ai lavori" è fatto più che lampante... neanche minimamente tentato di dissimulare. I processi congelati e l'attacco alla magistratura per me sono persino anti-costituzionali, le intercettazioni che vogliono far sparire non di certo per proteggere la mia privacy (perchè è ovvio che non sono io oggetto di intercettazioni in Italia...) ma di chi sa bene di correre il rischio di essere beccato (all'opposizione c'è chi sostiene che le intercettazioni ci devono essere ma che non devono venir pubblicate dai giornali: SBAGLIATISSIMO!! L'opinione pubblica ha il sacrosanto diritto di venire a conoscenza delle porcherie degli intercettati, che di certo non sono intercettati a caso...) e la ciliegina sulla torta... l'immunità parlamentare! L'immunità parlamentare è la più ignobile di tutte: dove sta scritto che i parlamentari devono essere protetti solo per il ruolo che ricoprono?? Così da poter compiere le peggiori porcherie e farla franca per il ruolo ricoperto?? Ah, troppo facile! Peraltro, proprio i parlamentari non dovrebbero essere immuni: perchè dal momento che ricopri una carica importante devi essere al di sopra di ogni sospetto e se sbagli devi pagare più degli altri, essendo inaccettabile che una persona che dovrebbe lavorare per il bene del Paese compia errori e la faccia franca...

Ma questa sarebbe democrazia... e la nostra non lo è più...
il Russo ha detto…
BERLUSCONI NON E' DEMOCRATICO

E se mi permetti, aggiungerei anche un tantinello stronzo, si può dire?
Poi se quelli di prima facevano cacare ma almeno non si facevano le leggi su misura per televisioni, processi, elezioni, lodi, agevolazioni finanziarie, amici da tutelare, soubrette da raccomandare, senatori da comprare ecc.ecc.non vedo perchè se c'avevano la polmonite dobbiamo paragonarli a questi che c'hanno la peste....
Penso che sarebbe scellerato negare tutto ciò.
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Sub: la sinistra arcobaleno hanno fatto di tutto per abolirla...

Silvia: sono pienamente d'accordo con te.....Chi ricopre un incarico pubblico, deve essere al di sopra di ogni sospetto garantendo la massima trasparenza. Sei sicura di non essere tu l'oggetto delle intercettazioni in Italia? Scherzo dai, è solo per sdramatizzare. Ritornando seri, chi vuole abolirle è sicuramente chi ha qualcosa da nascondere. Infatti, il fatto che io possa venir intercettato non mi interessa molto, visto che non ho mai rubato niente a nessuno.

Russo: puoi dirlo perchè hai pienamente ragione...
l'incarcerato ha detto…
Ok, non dimentichiamoci chi ha fdato guai a De Magistris e alla Forleo, non dimentichiamoci che ha attuato la separazione delle carriere della magistratura tanato auspicata dal piano di rinascita democratica di Gelli. E poi non parliamo delle cose che mi stanno più a cuore e che sono i diritti dei lavoratori e le prime privatizzazioni selvagge.

Per favore non ricadiamo nel tranello del meno peggio.

Detto questo è ovvio che ora ci dobbiamo battere per ostacolare le iniziative di Berlusconi. E certamente non lo farà questa finta opposizione.
Che vero che ha la polmonite e non la peste come questo governo, ma la polmonite è cronica porca miseria!
il Russo ha detto…
Resta il fatto a proposito di polmonite che dal Parlamento, causa un certo astensionismo alle ultime elezioni, manco ce l'abbiamo più il polmone sinistro...
Quoto Incarcerato per il resto vorrei parafrasare Vasco:

Siamo solo noi
Quelli che non ce ne accorgiamo
Quelli che ancora lo votiamo
Quelli che lo ascoltiamo!

Siamo solo Noi
Quelli che lo idolatriamo
Quelli che lo guardiamo
Ed alle sue battute ridiamo

NO.... Siete solo voi
Voi che lo avete scelto e votato!

Ciao
Daniele
PS: "Voi" non alludo a te LOL! Alludo ovviamente a chi lo ha votato sul serio!!!

Ciao:-)))
Daniele
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Bè... in ogni caso, siamo malati gravi...
BECA ha detto…
Berlusconi non è democratico è solo un idiota

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…