Passa ai contenuti principali

HOUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA! ( FOSSE SOLO UNO)

Ora vi snocciolo alcuni dati tratti dal Blog di Beppe Grillo

- Oltre il 40% della ricchezza nazionale è illegale (rapporto Alto Commissariato anti-Corruzione) Vaffanculo!
- Lavoro nero e sommerso: 27% del Pil (fonte Ocse) Vaffanculo!
- Evasione fiscale: 200 miliardi di euro (fonte Secit e Revue de droit fiscal) Vaffanculo!
- Grandi aziende con un fatturato superiore a 50 milioni di euro, che evadono il fisco: 98,40% (fonte Agenzia delle entrate fiscali) Vaffanculo!
- Esportazione illecita di capitali: 85-90 miliardi di euro (fonte Confcommercio, Eurispes, Procura Nazionale Antimafia, settimanale Economy) Vaffanculo!
- Beni consolidati delle mafie: 1.000 miliardi di euro (fonti Confcommercio, Economy, Procura Nazionale Antimafia) Vaffanculo!
- Affiliazioni alle mafie, esclusi i colletti bianchi che utilizzano il denaro riciclato: 1.800.000 persone (fonte Dia e relazione Commissione Parlamentare Antimafia 2003) Vaffanculo!
- Percentuali delle estorsioni per regione sul totale per Campania 14,9%, Sicilia 12,9% e Lombardia 10,4% (fonte Ministero dell'Interno) Vaffanculo!
- Nella sua ultima relazione il Commissariato contro la Corruzione ha affermato: siamo peggio che in Tangentopoli, la corruzione piega ogni settore e la sanità è terra di conquista.Vaffanculo

Fonte La Casa della Legalità

Ora questi dati, oltre ad una gran voglia di emigrare, suscitano in me ancora più convinzione nel dire : " ci meritiamo questo governo con Berlusconi." Infatti, un paese del genere da chi dovrebbe essere governato, da padre Zanotelli? Con questa analisi inizio a pensare che il risultato delle elezioni, era prevedibile, quasi scontato. La classe politica, e questo non mi stancherò mai di dirlo, rispecchia la società; una società dove l'opportunismo, il clientelismo, le raccomandazioni, il nipotismo e una cosa che odio più che mai (passatemi il termine) leccaculismo, sono all'ordine del giorno. L'Italia è questa: una Repubblica con brandelli di democrazia, fondata su corruzione e malavita. Una cittadinanza con questo forte senso civico, dove regna il rispetto per il pubblico e il bene comune, dove può arrivare? Quanti giorni mancano alla fine? Spero pochi, perchè sono stanco di provare questo senso di desolazione nel dire di essere italiano.

Commenti

il Russo ha detto…
Houston abbiamo un paese allo sfascio più completo: radetelo al suolo...
Gatta bastarda ha detto…
ho appena scoperto il tuo blog tramite il blog di cesco... posso aggiungerti tra i link dei miei preferiti?
Fiordaliso ha detto…
qui di problemi ne' abbiamo più di uno e molti sono dentro di noi.
Cris ha detto…
siamo sommersi di problemi!e i piu gravi li tengono ancora nascosti!!!!!!!!!!!!!si fa davvero dura.ciao.
Silvia ha detto…
Certo, i governi rispecchiano il Paese in cui sono stati eletti... e il governo attuale rispecchia appieno l'Italia: una nazione corrotta, immorale, ipocrita, nelle mani di delinquenti con facce di plastica che con quattro belle parole e bella presenza pensano di poterci far credere tutto quello che vogliono. E' dura ammetterlo, ma siamo nello sbando più totale, ormai. Comincio a credere che il nostro Paese sia la malavita... meglio ancora, che "Italia" sia solo il nome d'arte della "Malavita"... politica e mafie non coincidono, forse?? E il leccaculismo è la religione professata dagli adepti di questa setta chiamata "politica" che come una sanguisuga ci succhia tutto il sangue, ci affama, ci prende per il culo e ci strappa l'anima.

Noi che crediamo e professiamo ben altro quanto potremo ancora resistere, Marco?? Non so... ma la situazione si fa sempre più sfiancante... e non se ne vede la luce, la fine...

Anch'io sono stanca di questo sistema, di questa agonia che non contempla, almeno, una forma di eutanasia che possa tirarci fuori da questo giogo...

Vaffanculo a tutti quelli che ingrassano questo sistema demoniaco e corrotto!!!

***

Perdona la scurrilità, caro, ma come potrei esprimermi diversamente???
Il Paese è marcio anche nelle fondamenta, è vero. Ma quelli che sono qui non lo sono. Altri nel Paese sono vittime di tutto questo sistema.


Ed allora, permettenodmi di citarti, vogliamo essere schiavi o liberi? IO libero, Ribaltiamo questa realtà!
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Il Russo: è quello che ho pensato pure io..

Fiordaliso:di problemi ne abbiamo un sacco,e purtroppo, siamo anche noi (italiani) con il nostro modo di fare che avvantaggiamo questo sistema.

Cris: la cosa si fa durissima.

Silvia:la tua scurrilità è più che mai giustificata cara mia.Penso che l'unico modo per poter resistere, sia cercare di valorizzare chi non contribuisce ad ingrassare questo sistema. La cosa è più che mai difficile, ma non vedo altra alternativa.

Daniele: naturalmente liberi. Ribaltiamo, unendoci perchè fondamentale, questa realtà!
Pellescura ha detto…
Houston abbiamo un problema:
il nano!
♥gabrybabelle♥♥ ha detto…
il post del grillo l'avevo letto ieri,in qst giorni sono fuori casa e senza il portatile mi devvo accontentare di sporadici collegamenti qua e la,ma tra uno spostamento e l'altro sono finalmente riuscita a finire il libro di Saviano,Gomorra" so che molti si sono precipitati a vedere il film sulla scia del successo sia editoriale sia del passa parola del libro.Personalmente(quasi sempre)consiglio prima di leggere il libro,i film non riescono mai ad entare nei meandri piu bui di una storia,le scenggiature debbono obbligatoriamente tagliare qua' e la.In questo caso(Gomorra)non c'è un eccesso di "tagliamenti"semmai ,viste le critiche di tanti,(sono rimasti molto impressionati,etc etc)io direi che nel film non c'è abbastanza e tutto sommato credo che lo scrittore Saviano per quanto racconti anni e anni di storie cammorriste che si diramano in tutto il mondo NON dica abbastanza,non scriva abbastanza.C'è in alcuni tratti qua e la ,implicito od esplicito un riporto al mondo attuale,a come stanno crescendo i giovani d'oggi,senza anima,senza sentimenti,senza idee di futuro,con questo tipo di filosofia(pessima è dire poco)non c'è da pensare ad un gran futuro per questo popolo.
io penso che oltre a libri di questo genere bisognerebbe leggere con avidita' i libri di Travaglio,Gomez,che non sono altro che lo spaccato degli ultimi 20 anni e piu del lavoro della magistratura e da li si comprende la corruzzione,la mafiosita' intrinseca nella testa della gente,dei politici, e molto altro e piu',dai tempi di mani pulite non è cambiato granchè,al contrario è tutto peggiorato in modo schifosamente peggio.Ovviamente questo è solo un esempio di come le persone si potrebbero informare di come questa societa' si sta lentamente ma insesorabilemnte inabissando in "Sodomia di atto ultimo"Quel che è certo è che nessun politico si è mai dato da fare affinchè le cose cambino veramente,dall'eccesso di qualunquismo all'eccesso contrario hanno fatto man bassa nell'assoluto Dio filosofeggiante del"Perchè a lui si e a me no?"
Non so se c'è granchè di che sperare,so solo che se potro domani pubblichero' il piu bel passo(a mio avviso)del libro si Saviano,la lettera di Don Peppino,in quella lettera c'è l'essenza del marciume di questa societa'(nota che è del 1996)ma soprsatutto della solitudine di un'uomo che credeva in se stesso,in quel che faceva per i piu derelitti ma che nessun aiuto aveva dal cosidetto Clero imperante in quel di Roma,crediamo ancora che ci sia un Dio vero e giusto per tutti?
Gabrybabelle
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Gabry: ho letto anch'io Gomorra e la lettera di don Peppino, veramente bella.
per il Dio uguale per tutti inizio a crederci sempre meno.
andrea_aloisi ha detto…
curioso questo sito...

i commenti anonimi sono considerati offensivi; lanciare menzogne verso un governo appena eletto e da 2 mesi insediatosi invece no!

bisogna lasciar tempo al tempo..

questo governo deve rimediare ai guasti di 2 anni di comunismo estremo e ci vuole tempo per riportare la società nella giusta carreggiata e maggiore sicurezza per tutti.

alla fine tutti dovremmo essere grati a chi ci sta aiutando a risollevarci.
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Andrea aloisi: a parte che se questo governo dovesse fare bene io avrei tutto da guadagnarci.
E poi, se per risollevare il paese e renderlo più sicuro depenalizzi i seguenti reati:sequestri di persona, estorsione, rapina, furti in appartamento, scippi, associazione a delinquere, stupro e violenza sessuale, aborto clandestino, bancarotta fraudolenta, sfruttamento prostituzione, frodi fiscali, usura, falsificazione documenti pubblici, corruzione, rivelazione del segreto d'ufficio, reati informatici, vendita di prodotti con marchi contraffatti, detenzione di materiale pedo-pornografico, porto e detenzione d'armi anche clandestino omicidio colposo con violazione delle norme sulla circolazione stradale, calunnia, truffa comunitaria, incendio, traffico di rifiuti, adulterazione di sostanze alimentari.
Non mi sembra un grande affare.
E poi definire il governo Prodi comunismo estremo è veramentre paradossale. Un governo che elargisce 5 miliardi di cuneo fiscale a banche e imprenditori, non è comunista....
In ogni caso in democrazia ognuno pensa come vuole....
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Fonte dei reati sospesi Il blog di Beppe Grillo...
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
andrea aloisi:sei proprio sicuro che questo governo stia risolvendo i problemi dell' italia? oppure sta risolvendo altri problemi magari giudiziari? ognuno è giusto che esprima la propria opinione però ti chiedo solo di riflettere ed informarti seriamente e dopodichè trai le pure tue conclusioni. se vorrai ripassare e ribattere sei il ben venuto anzi spero sia costruttivo......
andrea aloisi ha detto…
diciamo che il governo ha sospeso alcuni processi con pena inferiore ai 10 anni per occuparsi di reati più gravi. Quei processi verranno comunque ripresi e questo non è affar nostro. il governo si assicurerà di mantenere la sicurezza per i reati più sentiti e più gravi di quelli che hai citato.
per il resto io l'ho votato perché volevo scongiurare il pericolo comunista, onde evitare il ripetersi di una dittatura di sinistra in Italia e soprattutto a causa dell'enorme tasso di criminalità del nostro Paese.
Ho sentito che è circa 5 volte superiore che negli Usa.
Poi è ovvio che dovrà occuparsi anche di sistemare i processi pendenti e quindi di occuparsi dei suoi affari. non mi pare una cosa strana. Il presidente del Consiglio ha diritto a fare ciò che vuole visto che è stato democraticamente eletto e quindi a modificare tutte le leggi che vuole mi pare ovvio.
Poi c'è il problema dei rifiuti, un problema creato da Prodi fin dal 1994 e quindi necessità di essere risolto. e non capisco come mai i precedenti governi di sinistra nel 2001 non abbiano fatto nulla per rimettere le cose a posto.
quindi come vedi le mie opinioni sono più che fondate

andrea aloisi
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
CARO ANDREA ALOISI,SENZA OFFESA, MA SAI COSA STAI DICENDO? NON VOGLIO FARE UN DISCORSO TROPPO AMPIO ANCHE SE IL TUO COMMENTO LO RICHIEDEREBBE. VOGLIO PARTIRE DALLA TUA PRIMA AFFERMAZIONE: LA SOSPENSIONE DELLE PENE FINO A 10 ANNI COMPORTA CHE I PROCESSI PER STUPRO, ESTORSIONE, SEQUESTRO DI PERSONA, SCIPPO, ASSOCIAZIONE A DELINQUERE....ECC...( A QUESTO LINK TROVI TUTTE LE CONSEGUENZE COSì CON CALMA TE LE ASCOLTI: http://it.youtube.com/watch?v=z5vwU8xEkm8)VENGONO FERMATI. TI SEMBRA GIUSTO? A ME NON SEMBRA PROPRIO. LA TUA SECONDA AFFERMAZIONE PARLA CHE HAI VOTATO BERLUSCONI PER SCONGIURARE IL COMUNISMO PERò HAI DATO VIA AD UN REGIME SULLE ORME DI QUELLO FASCISTA, NON CREDO CHE HAI FATTO COSì BENE. TI CONSIGLIO PRIMA DI DIRE INESATTEZZE DI ANDARE A LEGGERE DI COSA PARLA IL COMUNISMO E IL SOCIALISMO MA ANCHE IL FASCISMO CHE è MEGLIO. INOLTRE NON MI SEMBRA CHE QUESTO GOVERNO STIA LOTTANDO CONTRO LA CRIMINALITà ANZI CREDO STIA DIFFONDENDO UN ODIO TRA RAZZE ASSURDO E DISUMANO. LA TUA TERZA AFFERMAZIONE DICE CHE IL CAPO DEL GOVERNO PUO' FARE QUELLO CHE VUOLE PERCHè è STATO ELETTO DEMOCRATICAMENTE (QUESTO è DA VEDERE PERCHè LUI TRAMITE LA MAFIA CONTROLLA TUTTO IL SUD!!!!!!!!!!!! ALLA FACCIA DEL DEMOCRATICO), PERò TI RICORDO CHE IL RE IN ITALIA NON C' è PIù DA TEMPO. QUINDI IL SIGNOR SILVIO NON PUò ASSOLUTAMENTA FARE QUELLO CHE VUOLE MA DEVE RISPETTARE UNA CERTA COSTITUZIONE ANCHE SE NON SA COS'è.QUELLO CHE DICI TU SI CHIAMA DITTATURA!!!!!!!!!!!!!! SU QUESTI LINK POTRAI TROVARE TUTTI I PROCESSI E LE CONDANNE DEL SIGNOR SILVIO: La forza dei fatti... E Tutti i processi di Berlusconi.
LA TUA QUARTA NOTIZIA PARLA DEI RIFIUTI E QUI TI INVITO HA LEGGERE IL MIO ULTIMO POST: "CAPIRE LA VERITà".
QUINDI COME VEDI LE TUE TESI SONO FONDATE SULL' IGNORANZA O SUL SENTITO DIRE. QUELLO CHE TRATTIAMO SU QUESTO BLOG è TOTALMENTE FONDATO SU PROVE O SU FONTI ATTENDIBILISSIME E NON DAI TG DEL TUO PRESIDENTE CHE VI FA ABBOCCARE COME ALLOCCHI AD OGNI SU AFFERMAZIONE O MEGLIO MENZOGNA. CMQ QUESTO DIBATTITO TI PORTI AD APRIRE GLI OCCHI. CIAO
andrea aloisi ha detto…
non ti arrabbiare. Poi ognuno la pensa come vuole però certo se mi posto il link di un magistrato comunista è ovvio che dica quello che dice.
Per il resto dammi tempo di leggere i tuoi articoli e poi ne riparliamo
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
ANDREA ALOISI: SE SONO SEMBRATO ARRABBIATO TI CHIEDI SCUSA è CHE VORREI, SEPPUR CON LE PROPRIE IDEE, CHE TUTTA LA GENTE COMINCIASSE A PORSI DELLE DOMANDE E AD INFORMARSI PERCHè è MOLTO IMPORTANTE. INNANZITUTTO VOLEVO DIRTI CHE COMUNQUE MI FA PIACERE DIBATTERE CON TE PERCHè SE NON ALTRO LEGGI I MIEI ARTICOLI E VUOL DIRE CHE TI STAI INFORMANDO. OVVIAMENTE, COME HAI DETTO, OGNUNO LA PENSA COME VUOLE PERò SPERO DI RIUSCIRE A FARTI CAPIRE CERTI MECCANISMI DELLA POLITICA. A PRESTO

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…