martedì 16 settembre 2008

L' UNICO RAMMARICO

L'unico rammarico del Festival letteratura, è non essere riuscito a vedere Saviano perchè erano finiti i biglietti. O per meglio dire, l'ho visto ma non sentito. Sembra, che tra il pubblico abbia riconosciuto avvocati di camorristi.




Nessuno deve sentirsi escluso.






Grazie per l'impegno Roberto.

12 commenti:

♥gabrybabelle(#..#) ha detto...

pensa l'assurdo,uno scrittore come Salman Rushdin(spero d'aver scritto giusto,ho tutta la nottata sulle spalle di lavoro e fra un po vado a dormire)nonostante le minacce dei faondamentalisti è ancora li e sembrano essersi acquietai i sui nemici)senza urlarlo troppo)
Saviano credo che dovra' convivere per anni anni e anni e anni,la camorra è come la mafia ,forse anche peggio,NOn dimentica e quando meno te lo aspetti...
lui ha il vero volto del cristo sofferente che da per scontato quale sara' la sua fine,
speriamo che l'aver scoperchiato tanta merda non gli sia fatale,daltronde se non ci possero uomini cosi coraggiosi come farebbe la magistratura????
per quanto di errori ne fanno anche loro,il libro è stato difficile da digerire ma alla fine ce l'ho fatta e direi che è quasi ora di rileggerlo.NOn so se anche a te è mai successo ,ma spessissimo quando rileggo un libro,magari con avidita'(esattamente come scrivo) mi ritrovo a soffermarmi su punti in teoria gia letti ma a cui non avevo dato troppo peso o di cui non ricordo e alle volte alla seconda o addiruttura terza rilettura lo vedo sotto una luce diversa.come i film,spesso sono capace di rivederli piu e piu volte alcuni addirittura oltre la decina e+-Evidentemente il mio stato totalemente
a)logorroico
b) pantagrulico)
c) voglioso di conoscenza,
mi porta a riivedere e a rileggere(anche a ri-fare) piu volte lo stesso percorso,non avro' mica la sindrome di pollicinio????????????????
gabrybabelle

luce ha detto...

Saviano sa che ha detto cose che fanno male,ma che sono vere e terribilemnte reali ( ho dei carissimoia mici campani e quindi so...) e ha avuto il coraggio di dirle, proprio nello spirito del l'"IO SO" di Pasolini, che poi è quello che gli intellettuali impegnati e sensibili dovrebbero fare.
Sai, gabrybelle, anche io rileggo i libri un paio di volte come minimo e ogni volta è diverso, perchè siamo noi diverse e la vita, che a strati ci ricopre, ci fa sempre nuovi, sempre diversi anche più capaci di capire.

Un caro saluto al padrone di casa.

Anonimo ha detto...

Solo per saluto,
Gap

Silvia ha detto...

E' un eroe, non so che altro aggiungere. Ammirazione, immensa ammirazione.

Punzy ha detto...

Grazie davvero Roberto, hai coraggio da vendere

stella ha detto...

L'ho apprezzato molto. Ho visto la notizia al tg.

il Russo ha detto...

Grazie mille Roberto, alla faccia dei picciotti come Fede che sputano infamie contro di te dal loro immeritato palco televisivo.

natale ha detto...

Grande saviano...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Gabry, io il suo libro l'ho letto, riletto, e ho visto anche il film.
Quindi non sei l'unica.
grazie...

Andrew ha detto...

grande roberto saviano!

Gatta bastarda ha detto...

grazie roberto!

Anonimo ha detto...

Dire grazie a Roberto mi sembra poco,gli auguro che lo proteggano bene e possa vivere a lungo.

Ciao,
aria