Passa ai contenuti principali

CHIARIMENTI INTERNAZIONALI

Gheddafi: l'Italia non darà le basi alla Nato contro di noi

Gheddafi
L'Italia si è impegnata a non usare e soprattutto a non concedere l'uso delle basi sul suo territorio alla Nato e agli Stati Uniti nell'ipotesi di una futura "aggressione" contro la Libia. E' questo uno dei punti piu' importanti del Trattato di Amicizia annunciato dal leader libico Muammar Gheddafi domenica a Bengasi.
L’impegno sarebbe contenuto nell'articolo 4 del Trattato di amicizia e cooperazione italo-libico firmato sabato scorso dal premier Silvio Berlusconi e dal colonnello a Bengasi.
Nel trattato la Libia sottolinea l'importanza del "rispetto dei principi di legittimità internazionale, in modo che l'Italia non usera' o permettera' l'uso dei suoi territori in ogni azione ostile contro la Libia".
In una nota il governo italiano "precisa che l'accordo fa, come e' ovvio, salvi tutti gli impegni assunti precedentemente dal nostro Paese, secondo i principi della legalita' internazionale.
Fonte: Rainews24

Mi chiedo, e scusate l'ignoranza, ma nel caso dovesse succedere e naturalmente spero di no, come faremo a rispettare nel contempo gli accordi con Nato e Libia? Bah...bel dilemma.

Questo è un patto stipulato con gli amici libici, facente parte di quell'accordo firmato pochi giorni fa dal governo italiano, che prevede lo stanziamento di 200 milioni di dollari annui per i prossimi 25 anni per il totale di 5 miliardi di dollari. Questi soldi, dovrebbero servire per finanziare infrastrutture e un radar satellitare per cercare, a detta di Berlusconi, di fermare i commercianti di schiavi. Non so se questi soldi servano per risanare debiti di guerra o per ingrassare lobby del cemento, ma certo mi chiedo come possa fare un paese come l'Italia sull'orlo del baratro, a farsi carico di una spesa simile. Una cosa, se questa cifra come sembra dovesse servire a risarcire storie di passati colonialismi di stampo fascista, secondo me motivo principale adoperato per favorire così anche le lobby del cemento, una soluzione potrebbe essere aumentare le tasse a chi ha votato una certa parte politica. E poi non sono democratico.

Commenti

Pellescura ha detto…
Cosa gliene frega della coerenza...chi vuoi che ci stia attento a queste cose...
luce ha detto…
Questi accodi fanno parte della logica buonista e propagandistica di Berlusconi che secondo me ha fatto accordi con i costruttori e gli investitori della cifra astronomica che vuole utilizzare il Libia.
Ma io confido nello spirito tipicamente italiano del nostalgico "armiamoci e partite" nel senso che sicuramente quei soldi non arriveranno in Africa ma si perderanno tra le scartoffie italiane, anche perchè non ci sono....
Poi voglio vedere se la Nato gliela farà passare liscia e così dopo anni di amicizia con la parte occidentale del mondo adesso Berlusconi con questo accordo sta portando l'Italia verso quello quello che lui ha usato come baluardo della sua campagna elettorale: la lotta ai comunisti, e invece stiamo diventando filo russi, che sono comunisti per antonomasia ( che se poi andiamo per il sottile sta diventando una specie di dittatura moderna, per così dire ).
E noi?
E noi stiamo a gurdare perchè la maggioranza lo ha votato, e nel nostro piccolo dissentire e stare a vedere come va a finire,tanto fra un pò il Premier scappa in Brasile con i nostri soldi e noi ricostruiremo tutto, come al solito.
Ma quello che vorrei dire, perchè ci credo, è solo una cosa: non ci scoraggiamo; magari parlandone tra di noi e cercando di par capire anche a chi fa lo gnorri certe cose ,queste possono cambiare, anche poco, ma possono cambiare... può essere una goccia nel mare, ma il mare è fatto di gocce.
Beh, e adesso dopo la filippica torno alle mie cose di tutti i giorni ma offro il caffè al padrone di casa e ai suoi amici, che ci vuole per andare avanti ( magari lo correggiamo al brandy...)
Buona giornata e un saluto con inchino al libero ( altro che schiavo) gentile ospite.
Punzy ha detto…
Tutto e il contrario di tutto, come nella tradizione di ziao Silvio...
nespolina ha detto…
rasentiamo l'assurdo...
Anche la mi mamma sentendo la notizia disse che l'ideale sarebbe far pagare a una certa classe politica... :-D
Pipoca ha detto…
Quel titolo era saltato all'occhio anche a me, ma mi era sembrato una barzelletta, che fino ad ieri l'altro avevano fatto vedere berlosco che mostrava il suo album di foto di famiglia con festicciole e nipotini.

Berlosco sì che sa come investire le risorse e depistare il buon senso.
articolo21 ha detto…
Chissà da quale parte sta la verità... Gheddafi è uno che spara bugie in continuazione come Berlusconi... quindi è difficile capire.
Rouge ha detto…
Rispettare gli accordi con tutti ormai è diventata una nostra specialità. In campo internazionale quando c'è da far finire le cose a tarallucci e vino mandano noi avanti, anzi spesso ci andiamo da soli. Gli specialisti dell'intrallazzo!
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Luce: Grazie per il caffè. Non c'è bisogno dell'inchino, mi bastano le tue parole. Ciao e grazie a te.
Matteo L. ha detto…
Non è un uomo, è una pubblicità calva che cammina!
il Russo ha detto…
Hai ragione, credo anch'io sarebbe giusto aumentare le tasse a chi ha votato certi cialtroni, così come far ricadere su di loro il fatto che, con il taglio indiscriminato dell'ici anche ai miliardari, fra un pò nella mia città faranno i parcheggi blu anche nel mio cesso.
Se lo pagassero quegli stronzi il voucher...
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
gia' come ti scrive pellescura
(che è uno dei miei piu sicuri pensieri verso il nano)
sai quanto caz...cavolo gli frega a quello della coerenza?'se 'cè un incoeernte,anzi chiamiamolo per nome,ballista bugiardo,voltagabban ,
dico questo e poi subito dopo smentisco ,be,questo è il berlusconi,quindi nessuna meraviglia,lui pensa sempre che intanto fa bella figura,poi un domani,chi se ne frega tutti DIEMNTICANO!!!,ma va ,va'........
------------------------------
OUT TOPIC POST----------
HO LETTO QUESTO DA TUTTOCELLO:
Grazie per questa canzone che non conoscevo. E' davvero bella e interessante. ]]
T'HO te l'ho portao cosi se la vuoi anche ascolatare....

-------------------------------
http://gabrybabelle.blogspot.com/2008/04/grande-caparezza-sono-un-eroeper.html

---------------------------------
un abbraccio marco,gabrybabelle
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
Marco,ho letto ora il commemnto di
Matteo L. ha detto...
Non è un uomo, è una pubblicità calva che cammina!
posso usarla nel mio blog??chissa' comè in tanti anni di lotta non mèe venuta a me una battuta cosi ad hoc,sgrunt!!
gabrybabelel
Anticlericale89 ha detto…
Beh,dato che Veltroni segue le scie di Berlusconi Berlusconi segue le scie di Veltroni,il famoso "ma anche".

Non c'è da preoccuparsi,tutto nella norma dell'Italietta Berlusconiana.
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
eh,eh,eh, si buana Badrone,per me,grande web(telematic web2.0)piccolo panino,eh,eh,eh,e per una che sta sul web gia prima del www!!come?ma con Intranet,le reti locali via dooppino....semplice,semplice,naviagazione(o meglio gestione dati)lenta,manon c'era mica TUTTO IL BEN D DIO DI OGGI,solo dati-Ne approfittavano per scriverci stronzatelle-(Dal www 1992)tanto che ad un certo punto,per alcuni anni standone fuori,al rientro,
con http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_NT
mi trovai leggermente in "ambache"ma giusto il tempo di ri-vedere vecchie tecniche,in seguito i sitemi si fecero sempre piu fini e da li al www il salto fu breve.Ho conservato come vecchio cimelo,fra gli altri un vecchissimo

http://it.wikipedia.org/wiki/Desktop_(computer)
con windows 3.o e un e un laptop
http://it.wikipedia.org/wiki/Portatile
il cui sistema giraVA tutto in(udite udite)1,gb di
hard-disk di sitema,e mi collegavo alla rete grazie ad un vecchissmo modem da 56k che ovviamente conservo,è solo questione di passione e panini....
E pensare che in certi punti d'itali ancora oggi il collegamento va' con la vecchia 56k,altro che adsl altro che fibra,altro che

http://www.partito-pirata.it/liberate_il_WIMAX.html
in cui spera Beppe Grillo
e,e,e,EH.EH.
Gatta bastarda ha detto…
ma perchè vuoi dire che l'accordo ha importanza? solo fin quando porta benefici purtroppo... quindi sceglie4ranno cosa conviene di più!
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Grazie Gabry.
Un saluto.
Franca ha detto…
Ma come sempre, hanno subito precisato e smentito...

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…