Passa ai contenuti principali

QUANDO GLI OCCHI, DIVENTANO LUCIDI DALLA RABBIA

Scusatemi, scusate il ritardo di questa pubblicazione, ma dell' amara e crudele vicenda accaduta a 40 km dalla mia abitazione, veramente non sapevo nulla.

Ne ha parlato Vincenzo nel blog PENSIERI E INFORMAZIONE LIBERA .

Una Bolzaneto rom a Bussolengo Verona
di Gianluca Carmosino - da carta.org

Si erano fermati fuori del paese, vicino Verona, solo per mangiare. Sono stati picchiati, sequestrati e torturati dai carabinieri per ore. La loro testimonianza


Venerdì 5 settembre 2008, ore 12. Tre famiglie parcheggiano le roulotte nel piazzale Vittorio Veneto, a Bussolengo [Verona]. Le famiglie sono formate da Angelo e Sonia Campos con i loro cinque figli [quattro minorenni], dal figlio maggiorenne della coppia con la moglie e altri due minori, infine dal cognato Christian Hudorovich con la sua compagna e i loro tre bambini.
Tra le roulotte parcheggiate c'è già quella di Denis Rossetto, un loro amico. Sono tutti cittadini italiani di origine rom.
Quello che accade dopo lo racconta Cristian, che ha trentotto anni ed è nato a San Giovanni Valdarno [Arezzo]. Cristian vive a Busto Arsizio [Varese] ed è un predicatore evangelista tra le comunità rom e sinte della Lombardia. Abbiamo parlato al telefono con lui grazie all'aiuto di Sergio Suffer dell'associazione Nevo Gipen [Nuova vita] di Brescia, che aderisce alla rete nazionale «Federazione rom e sinti insieme».
«Stavamo preparando il pranzo, ed è arrivata una pattuglia di vigili urbani – racconta Cristian – per dirci di sgomberare entro un paio di ore. Abbiamo risposto che avremmo mangiato e che saremmo subito ripartiti. Dopo alcuni minuti arrivano due carabinieri. Ci dicono di sgomberare subito. Mio cognato chiede se quella era una minaccia. Poi cominciano a picchiarci, minorenni compresi».
La voce si incrina per l'emozione: «Hanno subito tentato di ammanettare Angelo – prosegue Cristian – Mia sorella, sconvolta, ha cominciato a chiedere aiuto urlando ‘non abbiamo fatto nulla'. Il carabiniere più basso ha cominciato allora a picchiare in testa mia sorella con pugni e calci fino a farla sanguinare. I bambini si sono messi a piangere. È intervenuto per difenderci anche Denis. ‘Stai zitta puttana', ha urlato più volte uno dei carabinieri a mia figlia di nove anni. E mentre dicevano a me di farla stare zitta ‘altrimenti l'ammazziamo di botte' mi hanno riempito di calci. A Marco, il figlio di nove anni di mia sorella, hanno spezzato tre denti… Subito dopo sono arrivate altre pattuglie: tra loro un uomo in borghese, alto circa un metro e settanta, calvo: lo chiamavano maresciallo. Sono riuscito a prendere il mio telefono, ricordo bene l'ora, le 14,05, e ho chiamato il 113 chiedendo disperato all'operatore di aiutarci perché alcuni carabinieri ci stavano picchiando. Con violenza mi hanno strappato il telefono e lo hanno spaccato. Angelo è riuscito a scappare. È stato fermato e arrestato, prima che riuscisse ad arrivare in questura. Io e la mia compagna, insieme a mia sorella, Angelo e due dei loro figli, di sedici e diciassette anni, siamo stati portati nella caserma di Bussolengo dei carabinieri».
«Appena siamo entrati,erano da poco passate le le due – dice Cristian – hanno chiuso le porte e le finestre. Ci hanno ammanettati e fatti sdraiare per terra. Oltre ai calci e i pugni, hanno cominciato a usare il manganello, anche sul volto… Mia sorella e i ragazzi perdevano molto sangue. Uno dei carabinieri ha urlato alla mia compagna: ‘Mettiti in ginocchio e pulisci quel sangue bastardo'. Ho implorato che si fermassero, dicevo che sono un predicatore evangelista, mi hanno colpito con il manganello incrinandomi una costola e hanno urlato alla mia compagna ‘Devi dire, io sono una puttana', cosa che lei, piangendo, ha fatto più volte».
Continua il racconto Giorgio, che ha diciassette anni ed è uno dei figli di Angelo: «Un carabiniere ha immobilizzato me e mio fratello Michele, sedici anni. Hanno portato una bacinella grande, con cinque-sei litri di acqua. Ogni dieci minuti, per almeno un'ora, ci hanno immerso completamente la testa nel secchio per quindici secondi. Uno dei carabiniere in borghese ha filmato la scena con il telefonino. Poi un altro si è denudato e ha detto ‘fammi un bocchino'».
Alle 19 circa, dopo cinque ore, finisce l'incubo e tutti vengono rilasciati, tranne Angelo e Sonia Campos e Denis Rossetto, accusati di resistenza a pubblico ufficiale. Giorgio e Michele, prima di essere rilasciati, sono trasferiti alla caserma di Peschiera del Grada per rilasciare le impronte. Cristian con la compagna e i ragazzi vanno a farsi medicare all'ospedale di Desenzano [Brescia].
Sabato mattina la prima udienza per direttissima contro i tre «accusati», che avevano evidenti difficoltà a camminare per le violenze. «Con molti familiari e amici siamo andati al tribunale di Verona – dice ancora Cristian – L'avvocato ci ha detto che potrebbero restare nel carcere di Verona per tre anni». Nel fine settimana la notizia appare su alcuni siti, in particolare Sucardrom.blogspot.com. La stampa nazionale e locale non scrive nulla, salvo l'Arena di Verona. La Camera del lavoro di Brescia e quella di Verona, hanno messo a disposizione alcuni avvocati per sostenere il lavoro di Nevo Gipen.

Fonte Megachip

Per chi mi ha chiesto, la notizia potete leggerla anche cliccando Qui e Qui e Qui e Qui. Penso di aver dato sufficienti prove.

Commenti

Silvia ha detto…
Si prende un uncino, si apre da parte a parte ognuno di questi "personaggi", dall'inguine in su, si divarica l'apertura, si tirano fuori i visceri... e si gettano in pasto ai pitbull.

Che dici, è troppo poco?

Questo solo semplicemente per come hanno trattato donne e bambini cui tali violenze, volgarità e aberrazioni DEVONO sempre essere risparmiate!

Naturalmente "l'informazione" ufficiale non ne parla di questi abusi inspiegabili e assurdi delle... "forze dell'ordine" (così si chiamano?) perché presumo faccia più comodo "dimenticarsi e tralasciare" quanta sozzeria si possa annidare dietro la patina di "bravi italiani senza macchia e senza vergogna"! Insomma, è risaputo che i crimini qui sono ad opera dei soli stranieri... mentre i nostri conterranei sono tutti cherubini, giusto? Questi fatti lo dimostrano appieno.

Sono come minimo disgustata e scandalizzata... e come massimo... beh, meglio che non mi esprimo: potrei diventare più crudele di quello che già sono diventata grazie a questi insetti velenosi che meritano di essere spazzati via, definitivamente.

Procuriamoci quell'uncino.
elena ha detto…
Bella schifezza davvero... ma è sempre la solita storia, quella di "uomini" piccoli che si sentono grandi a prendersela con quelli più deboli. Se poi ci si aggiunge che questi esseri vanno in giro con la divisa... Per carità, non voglio generalizzare. Esistono perfino carabinieri e poliziotti coscienziosi, anche se sono rari.

Se può essere di conforto, su Sucar Drom (http://sucardrom.blogspot.com/2008/09/bussolengo-vr-inizia-rompersi-il.html) segnalano che qualche fonte di informazione ha riportato la notizia. Poi... ci pensiamo noi in rete.
Nel frattempo però ci sono da segnalare anche inziative di segno decisamente opposto:
http://solleviamoci.wordpress.com/2008/09/12/uguali_diversi-lincontro-delle-culture-in-festival/
e anche
http://solleviamoci.wordpress.com/2008/09/12/serata-di-festa-in-mezzo-ai-nomadi-pavesi/
Scusa se mi cito, ma è sia per brevità (non sto a riportare le notizie per intero) che per pigrizia (non devo cercare altri blog che ne hanno parlato).
E giacché ti piacciono le citazioni... :) ti risparmio la mia ultima pensata e ti "regalo" questa:

“Lasciate che Rom e Sinti vivano tra noi. Ne abbiamo bisogno. Potrebbero aiutarci a scompigliare un po’ del nostro ordine rigido. Potrebbero insegnarci quanto prive di significato sono le frontiere: incuranti dei confini i Rom e i Sinti sono di casa in tutta Europa. Sono ciò che noi proclamiamo di voler essere: cittadini d’Europa. Forse ci servono proprio coloro che temiamo tanto”.
Gunther Grass, Nobel per la letteratura.
Ciao "tuttolibero", è sempre bello leggerti. Anche quando le notizie che riporti sono da brivido.
Ti abbraccio.
Andrew ha detto…
che schifo...
Pellescura ha detto…
con questo governo le forze dell'ordine si sentono liberi di picchiare e ho paura che tanti italiani stronzi pensino che facciano bene.
stella ha detto…
Non riesco a scrivere
l'incarcerato ha detto…
Certo che la miseria umana non conosce limiti!

Ciao, un abbraccio caloroso e grazie per le tue visite nonostante la mia latitanza!!
Franca ha detto…
Le forze dell'ordine sono sempre state tendenzialmente di destra.
Con questo governo e con l'aria che tira si sentono anche spalleggiate per cui possono dare vita ai loro istinti peggiori.
Non è un caso che situazioni come Genova, tanto per citarne una a caso, sia avvenuta con un governo di destra-centro...
Punzy ha detto…
Non ho parole
sono avvilita, come si possono aiutare questa persone? come possiamo pubblicizzare la cosa?
Anonimo ha detto…
potresti per favore darci un link preciso su cui leggere la notizia? oltre a megachip qualcun altro, su internet o sui media nazionale, ha parlato di questo caso?
così come lo scrivi sembra gravissimo. Io solitamente non metto bocca su queste cose, anche perché mi hanno sempre insegnato a rispettare in maniera totale e incondizionata le forze degli ordini e i militari, in ogni caso.
E comunque sempre meglio evitare di criticare chi porta la divisa, non vorrei ritrovarmi in galera con le ossa rotte.

ti sarei grato se potresti darmi un link diretto dove leggere il testo dell'articolo.

a titolo personale, posso dirti che un mio amico d'infanzia famoso per farsi le canne e bere come un dannato ora è carabiniere. Quando aveva 16 anni orinò nell'auto di un vicino di casa per divertimento e fece a pezzi tutti i cartelli stradali in una strada provinciale qui vicino. E' un tipo manesco, rude, violento e non ha mai nascosto il fatto che gli sarebbe piaciuto indossare una divisa e portare un'arma, perché gli piace tanto picchiare le persone.
Come ripeto: ora è carabiniere!

dobbiamo iniziare a preoccuparci??
natale ha detto…
Sono senza parole... quasi nn riesco a scrivere... è assurdo... Chi cazzo pensano di essere??? Dei??? Dovrebbero essere loro in galera non quelle povere persone che non hanno fatto nulla... è vergongoso... Se le forze dell'ordine sono queste voglio le forze del disordine almeno forse non manganellano donne, bambini e uomini innocenti, senza alcuna colpa (se non quella di aver FAME)... E di questi tipi (le forze dell'ordine) che dobbiamo aver davvero paura e non di rom, extracomunitari, e drogati... I PERICOLOSI SONO GLI SBIRRI!!! Che come dice elena sono pochi quelli coscenziosi...
Tutta la mia solidarietà per queste tre famiglie...
Anticlericale89 ha detto…
....che schifo...
Ma perchè non mi sorprendo?
Temo di cadere in apatia,con tutto lo schifo che c'è intorno.
Anonimo ha detto…
Il tuo post fa il paio con quello pubblicato dal Russo. altro non so scrivere in questo momento. Forse è la disperazione di aver preso una strada senza ritorno.
ciao Gap
Andrew ha detto…
beh, concordo con franca
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Punzy: Io ho fatto girare la notizia tramite mail e naturalmente fuori lo sto dicendo anche ai muri.

Grazie a tutti per l'indignazione condivisa.
Matteo L. ha detto…
Io sono della provincia di Vicenza per cui pure per me questo fatto è avvenuto vicino casa. E' scandaloso e vergognoso! Ho molti amici che studiano a Verona e alcuni di questi sono (o erano) leghisti. Bene, da quando c'è questo Tosi la città sta diventando uno schifo insopportabile a detta loro. E sono leghisti, ti dico gli altri!!! Qui siamo a Bussolengo e non so chi sia il sindaco di questa città ma mi fa pena. La polizia è solo addestrata per ubbidire, se a loro dici di sedare la rissa tra due gatti che litigano lo fanno. Colpe maggiori ha chi ha deliberatamente e volutamente mandato a picchiare quei rom. E colpe, come quasi sempre, hanno questi media del cazzo che non fanno il loro lavoro. Vergogna!
Informazione ha detto…
Silvia, sei troppo moderata.

Questo è il risultato della politica di oggi, una politica che propugna ideali di omofobia, intolleranza, razzismo.

I componenti delle forze dell'ordine, non tutti ma la STRAGRANDE MAGGIORANZA, sono solo degli esaltati senza scrupoli, legitimmati da questo governo a far violenza sui più deboli.
Codardi degni del più freddo inferno!


Farò copia ed incolla di questo post sul mio Blog, lo diffonderò con la speranza che più gente possibile possa venire a conoscenza del vergognoso accaduto.

Sono disgustato!
articolo21 ha detto…
Una storia assolutamente immonda. Taciuta da tutti a quanto pare. Un esempio di vergogna nazionale.
Informazione ha detto…
Per non dimenticare:

http://www.avvelenata.it/g8/carlo.html
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
ma che schifo,ma marco nememno io ne ho sentito di questa storia.Vuoi dire che questi specie di carabineieri se la devono passare cosi liscia?Non è possibile,non hanno nessuna prova in mano ?oltre alle punizioni corporali ricevute? possibile che non ci sia un pool di avvocato a difenderli?ci fai sapere come è andata? intanto copio e incollo il tuo pezzo sull'altro mio blog,bisogna far girare la notizia,gabry
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Gabry: Naturalmente spero di no. Cercherò di tenermi informato anche se come vedi le fonti non sono molte.Grazie per il copia e incolla.
Un saluto.
MontezumaII ha detto…
uh! allora non sono l'unico a conoscere gli FFD :)
tommi ha detto…
nessuno ha preso la briga di denunciare la cosa o farla presente a media nazionali, ad esempio skytg24?
grazie per il link.
a presto,
tommi
Dino ha detto…
E' questione di sicurezza ti risponderanno tutti gli italiani che hanno votato questo governo.
Siamo alla frutta!
Dino

Ti ho linkato oggi e grazie della visita
elena ha detto…
Per chi fosse interessato, su
http://sucardrom.blogspot.com/
ci sono gli aggiornamenti - compresa la versione dei carabinieri.
Suerte!
NADIA ha detto…
hola ne ho notizia leggendo, che brutta storia , terribile è dire poco, dov'è il rispetto per la vita , bambini, donne trattati con tale cattiveria, non posso usare una parola migliore di BESTIE!!!!
ricordo quando alle manifestazioni ci si accanivano contro gridando inferociti parolaccie come quelle usate ancora adesso, e fà male pensare che queste sono le forze dell'orine che dovrebbero difenderci, e chi ci difende da loro!!!!!!!!!
ciao!!!!
NADIA ha detto…
ops chiedo scusa per l'errore dell'ordine e non dell'orine (però a pensarci bene non era poi male, dicasi lapsus frodiano, o veritiero??)va be lascamo stare!!!!
Ho letto da Vincenzo la notizia. Sono allibito. Tra l'altro il non parlarne ha lo scopo di farci dubitare della veridicità della notizia. Se "loro" non ne parlano non è mai successo ovviamente sic.... va sempre peggio Marco.

Ciao
Daniele
Anonimo ha detto…
Mi permetto di segnalarvi quanto segue

http://www.carta.org/campagne/diritti+civili/14925
-------------------
http://www.carta.org/campagne/migranti/14899
----------------------
http://www.carta.org/campagne/diritti+civili/14904
------------------------

Quando leggo di questi fatti gravissimi,penso che la libertà è in serio pericolo,oggi a loro e domani ???

ciao,
aria
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Aria: Grazie dei link.
Anonimo ha detto…
ma vi siete impazziti tutti quanti! io rimango senza fiato quando leggo ste cose. Non sapete come stano le cose, non sapete nulla e attaccate chi da la vita per voi!
Io sinceramente rimango esterrefatta se un bambino dovesse entrare qui sembrerebbe di intrare in un covo di sovversivi.

chiariamo subito che ogni poliziotto e carabiniere agisce con cognizione di causa, quindi se hanno agito in tal modo lo hanno fatto perché costretti e non certo come dite voi!!!
e poi io non ce li vedo proprio a insultare delle donne o addirittura a calarsi i pantaloni.
concludo con il mio totale rispetto per i carabinieri e le forze dell'ordine in genere, gente che vive per il bene di tutti.

voi invece andate a lavorare invece di perdere tempo con questa demagogia di bassa lega.

vi consiglio di andare a lavorare!!!

vedremo se potrò fare un esposto a chi di dovere...simili cose non devono essere scritte.

i carabinieri e la polizia rappresentano lo Stato e la patria e voi la state infangando


ho finito


Francesca
Alessandro Arcuri ha detto…
Mail bombing al blog di Grillo. Con la preghiera che lo faccia tradurre quanto prima in inglese.
Uno può non essere d'accordo con certe posizioni o certi metodi di Beppe, ma il suo blog è fra i 10 più seguiti AL MONDO!
Visto che a denunciare queste cose in sto paese di merda sappiamo già come va a finire (non succede nulla) almeno sputtaniamo questa italia (in cui mi auguro nessuno di noi ci si riconosca) davanti al mondo intero.
Che sappiano.
E' l'unica cosa da fare, secondo me.
Alessandro Arcuri ha detto…
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alessandro Arcuri ha detto…
Per Francesca.
Eri lì, tu? Hai visto come sono andate le cose e sei pronta a giurare che non si sono svolte come è stato scritto?
No, spiegami, perché il tuo "se hanno agito in tal modo lo hanno fatto perché costretti e non certo come dite voi!!!" denota una certa sicumera.
Devi per forza aver visto come sono andate le cose, no?
Bene, illuminaci.
Forse non ci sei ancora arrivata, col tuo cervellino, ma sappi che carabinieri, poliziotti, etc etc sono esseri umani come tutti. Per cui fra di loro ci sono sia le persone per bene (ovviamente) che le teste di cazzo. In questa vicenda si sono riunite delle teste di cazzo in divisa.
O pensi che la divisa che portino li renda dei superuomini incapaci di fallare?
Ah che bella che dev'essere la tua vita, costellata di certezze semplic ed incrollabili.
Divisa = supereroe buono.
Quasi ti invidio (e spero molto che il tuo sia solo un intervento di un troll...)
Alessandro Arcuri ha detto…
Anzi no, ora che ci pernso, perchè cercare di ragionare con certa gente...?

Francesca? Ciucciami il cazzo!

E adesso denunciami

Ho finito
Anonimo ha detto…
siete volgari. Mica ho detto che chi ha la divisa è un supereroe dico solo che ciò che scrivete è al limite della fantascienza. i poliziotti e i carabinieri sono alle dipendenze dello Stato, pagati da noi tutti e non vedo perché dovrebbero andare in giro a violentare le persone o a picchiare. In ogni caso lo possono fare se costretti e cioè per difendersi. e del resto chiunque ha diritto a difendersi.
Evidentemente queste persone in qualche modo li hanno provocati.
Per quanto mi riguarda i carabinieri devono aver stabilito di avere davanti dei criminali e agito di conseguenza. Quello che dite voi invece è ai confini della realtà, state giudicando dei dipendenti dello Stato che rischiano la vita tutti i giorni, sulla base di alcuni scritti presi da alcuni blog.
Fatemi leggere di questi fatti in qualche giornale o sulle notizie ansa e allora la cosa cambierebbe aspetto.
stranamente però nessuno ne parla. secondo me è una legenda metropolitana.
un modo per gettare fango per chi fa un lavoro rischioso e mal pagato.

se poi venite a trovarvi in difficoltà cosa fate??? in quel caso vi fa comodo chiedere aiuto ai carabinieri!

cercate di essere meno ipocriti per favore.

lo segnalo si questo blog...
state procurando un allarme eccessivo. guardate che per entrare nelle forze dell'ordine si passano dei testi psicologici mica ci entra chiunque. è ovvio che chi ci entra deve essere robusto come carattere e tempra e integerrimo.

tutto il contrario delle calunnie che lanciate voi

vergognatevi


francesca
Anonimo ha detto…
ah alessandro arcuri dimenticavo...

io non c'ero ma se ci fossi stata sicuramente mi sarei unito ai carabinieri e avrei preso quei criminali a calci in bocca...
il Russo ha detto…
Anch'io ho letto in questi giorni: basito. Mi aspettavo un evolversi dei fatti della madonna, polemiche, casino, indignazione.
Invece niente.
E' una sconfitta, anche nostra, Ti fa onore averne parlato, ma il silenzio in giro su questi fatti é assordante....
il Russo ha detto…
p.s. La conferma é il commento sopra al mio, siamo in un regime, abbiamo perso, la nostra informazione su blog é una scorreggia contro l'atomica silenziosa dei mass media che rendono la gente completamente succube eimbecille come questa sopra...
Anonimo ha detto…
imbecille lo dici a tua sorella. io lavoro. non come voi che non fate una mazza! scommetto siete stati pure al G8 di genova a far casino. e scommetto pure che pensate che i manifestanti poverini sono stati picchiati da poliziotti. ma fatemi il favore! questa è la vostra informazione.
eccola la vera informazione: al g8 2000 persone hanno fatto a pezzi la città, aiutate da altre migliaia di persone che poi si sono barricate in una scuola e da qui lanciavano molotov contro la polizia accorsa per sgomberarla. moltissimi feriti tra i poliziotti, pochi tra i teppisti. poi uno di questi armato di tutto punto ha aggredito un poliziotto che ha risposto inseguendolo. questi si è trovato sul fuoco di un carabiniere che per sbaglio lo ha ucciso.

questo per fare un esempio di cosa sia la cronaca quella vera.

riguardo al vostro fatto di cronaca. mi sono informata: dei pregiudicati stavano occupando con delle rulotte il suolo pubblico quindi gli è stato intimato di andar via questi hanno cacciato i coltelli e hanno iniziato ad aggredire la polizia che si è difesa.

questi sono i vostri poveri innocenti aggrediti dalla polizia.

altro che!!

francesca
Alessandro Arcuri ha detto…
Vuoi i giornali? Pronti: sul Mattino di Padova e La Nuova Venezia del 12 settembre è uscito un trafiletto. A pagina 10, sezione "regione".
Contenta?
No, vero?
Qui non si tratta di essere ipocriti, io sono il primo a dire che di gente rispettabilissima nelle forze dell'ordine, ce n'è un sacco.
Mio nonno Michele Arcuri era carabiniere ed è stato decorato con medaglia d'argento, è chiaro il concetto?
Qui si tratta primo di denunciare una violenza, e altrettanto primo di denunciare il fatto che sarebbe stata stata perpetrata dalle forze dell'ordine!
Quando le forze dell'ordine diventano forze di repressione è la pietra angolare di un regime. Di qualsiasi regime! Di destra, di sinistra, di sopra, di sotto.
Se c'è stata una denuncia BISOGNA indagare, e se i colpevoli ci sono BISOGNA condannarli.
Fare come fai tu, che nega a priori che possa essere successo vuol dire essere ciechi.
Tu e i tuoi "evidentemente li hanno provocati" eccetera eccetera.
"Evidentemente" secondo QUALE evidenza?
Me la mostri sta evidenza o mi rispondi ancora con frasi fatte?
Di razzisti e violenti fra le forze dell'ordine è impossibile che esistano, vero?
Ah, e visto che li incensi tanto, prova a considerare sono quei soggetti, che gettano fango sulla divisa che portano, screditando anche i loro colleghi onesti che si fa un mazzo così.
Non noi.
La verità deve venire a galla. Se i rom si sono inventati tutto li si denuncia, ma se dovessero risultare colpevoli i carabinieri? Eh?
Vediamo, come reagiresti? "Segnalerseti" il giudice che ha osato denunciarli?
Fammi capire...
Alessandro Arcuri ha detto…
Ragà... questa "lavora" (io no, vero...? Io non faccio un cazzo... ma cosa ne sai, imbecille!!) e questa "sa" che noi siamo stati al G8 (beh io non c'ero. Tiè! Anzi, ciucciamelo!)

Mi sa che è solo un troll che lo fa apposta per farci imbestialire.

Meglio non darle(gli?) corda...
Anonimo ha detto…
come ripeto i carabinieri non possono essere colpevoli. citami un solo caso al mondo di un poliziotto che abbia abusato su civili inermi o che abbia fatto uso di violenza contro persone di colore o di altro tipo. Negli Usa non accade mai eppure negli usa è pieno di gente di colore.

non ci sono mai e dico mai state aggressione di poliziotti o carabinieri contro civili inermi!

per cui non dire stupidagini.

se poi volete metterci il fatto di quel tifoso ucciso sull'autostrada be... aveva dei sassi in auto e il poliziotto non gli ha sparato. la pallottola è andata verso l'alto poi è scesa è rimbalzata fortuitamente e lo ha ucciso.

in ogni caso...

qui mi pare una cosa strana. nessun poliziotto al mondo e nessun militare al mondo ha mai fatto violenza nei confronti di civili inermi.

quindi basta con la demagogia signor arcuri!!!


francesca
Alessandro Arcuri ha detto…
AAAAAAA HA HA!
Sei un genio, vaffanculo ci siamo cascati tutti!
Dai chi sei... Faina Incazzosa? Prefe (no, non è nel suo stile...)
Dai chi seiiiiii!!!!!
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
La situazione è degenerata. Io penso che nelle forze dell'ordine ci siano tante persone da rispettare, ma avendo visto questo post su un sito attendibile, ho solo voluto pubblicarlo. Tutto qui.
Anonimo ha detto…
quale sarebbe il sito attendibile?

io non so te, ho letto il tread che hai scritto e lo condivido in parte, dicevo..
non so te ma ti assicuro che a me sono stati dati dei valori e questi valori includono in rispetto incondizionato per militari, carabinieri e poliziotti. In ogni caso.
Per esempio mai mi permetterei di giudicare l'operato dei soldati americani in Afghanistan o nelle carceri o a guantanamo oppure le torture dei civili in Somalia.
In altre parole non si può e non si devono giudicare le persone in divisa perché loro rappresentano il popolo; allo stesso modo i politici e il clero cattolico non vanno criticati né giudicati. Non bisognerebbe proprio parlarne.
e le persone in divisa, non importa se siano corrotti o meno, se facciano uso della violenza o meno, se facciano parte della Uno bianca, o meno, vanno SEMPRE rispettati. sempre.
fossero anche collusi con la mafia. le istituzioni vanno sempre rispettate. Io non faccio distinguo come voi: ci fossero anche prove schiaccianti che questi carabinieri hanno torto per me avranno sempre ragione. Una delle massime che mi sono state insegnate è la seguente: "il peggior uomo corrotto, il peggior delinquente, il peggior aguzzino, se porta la divisa è sempre mille volte migliore di te".

fate buon uso di questo motto per favore.

e finiamolo con le ipocrisie

francesca
Matteo L. ha detto…
Per signorina Francesca-anonima. Se leggi il mio commento capisci a chi ho dato colpe maggiori. Siccome covo di sovversivi mi pare esagerato sono voluto intervenire. Comunque quella che voleva essere una battuta sull'amico che si cannava e che ora è nelle forze dell'ordine non è certo una buona pubblicità che fai. Non bisognerà avere paura di lui, ma potevi scegliere decisamente un esempio migliore per portare avanti la tua causa.
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Alessandro: Benvenuto nel blog. Una cosa, il commento sessista è meglio di no. C'è fin troppa confusione.
il Russo ha detto…
Leggo solo adesso, Francesca imbecille lo dico a te e carico il tutto dandoti anche della deficiente.
Vieni a prendere a calci in faccia il sottoscritto, sono facilmente reperibile tramite il mio blog e l'indirizzo mail che vi é sopra,
sono stufo di leggere anonimi che insultano e minacciano, é ora di rispondere, si chiama legittima difesa.

p.s. Ti avverto che ci hanno già provato in diversi e non gli é andata bene, ti stai mettendo col cliente sbagliato, fenomeno.
elena ha detto…
A leggere certi commenti cascano le braccia.
Nessun essere in divisa ha mai agito con violenza, in alcuna parte del mondo, senza avere delle giustificazioni e/o per legittima difesa? Eggià: tutti i video facilmente reperibili in rete ce li giriamo noi in teatro...
Non si possono (DEVONO!) criticare i politici, le forze armate ed i religiosi... ah no, ovviamente mi sono sbagliata; non si può criticare il CLERO CATTOLICO - distinzione non da poco. Pensare che i gesuiti ci mettono tanto, a cercare di aprire le menti dei giovani che vengono loro affidati... ma per forza, tu sei una donna e in quanto tale non ti avrebbero presa mai (lo dico io, che sono altrettanto donna, cos' i miei amici non possono essere accusati di maschilismo. Per quanto, stando alla tua logica, non lo faresti mai: le donne devono ubbidire e stare a casa a pulire, temo).
Non so a voi... a me viene in mente "credere obbedire combattere"... e ce n'ho proprio abbastanza.
E poi, gioia mia bella, non è che se una notizia non viene data dal tuo amico fidobau non esiste...
E' poco esaltante un "dibattito" di così bassa LEGA. Ad insultare sono capaci tutti...
e poi, andate a lavorare... tranquilla, ci vado. E ringrazio il cielo perchè, in questa Italia che evidentemente TU hai contribuito a far diventare così egoista e paranoica, ancora ce l'ho...
Proprio una bella sintesi della triade governativa, questa Francesca: "si vergogni" non è la frase preferita del cavaliere quando non sa cosa rispondere???
E adesso mi fermo perché potrei esplodere - e non voglio: se proprio lo faccio a casa mia...!
Piena solidarietà al "padrone" del blog.
elena ha detto…
No, c'è un'ultima cosa che proprio non mi va giù.
Come si fa a sostenere che le forze dell'ordine se hanno violentato l'hanno fatto per legittima difesa???
Allora anche tuo marito se torna a casa la sera e ti mena lo fa per legittima difesa? E magari si porta pure qualche amico perché ovviamente tu sei maciste + l'incredibile hulk?
Ma dai...
elena ha detto…
PS: anch'io ho pubblicato questa storia - anzi, potrei perfino essere la fonte da cui Schiavioliberi ha tratto ispirazione.
Già che ci sei, fai un giro a trovarmi: mi mancano i troll ultimamente!
Gatta bastarda ha detto…
io non priesco a dire niente... ho tanto schifo...riesco solo a piangere.
Anonimo ha detto…
good start

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…