Passa ai contenuti principali

OGGI MI FERMO

Oggi mi fermo, non ho voglia di postare l'ennesima brutta notizia, infondo ogni tanto bisogna saper rallentare, tirare fiato e godere delle cose belle che comunque nel mondo ci sono. Con questa folle corsa verso il brutto, si rischia di trascurare la propria vita in una battaglia che, seppur meritevole di impegno, non vale così tanto. E poi, ci sarà qualcosa di bello? Il mondo non sarà solo merda? Se penso alla mia vita, posso dire di aver trovato in mezzo alle vicende tristi anche qualcosa di positivo. Credo, come dice una frase che ho già postato, che il sistema non lo si sconfigga solo combattendo, ma cercando anche di dare spazio e valorizzare il buono. Vedendo come riusciamo ad interagire tra noi amici blogger, un po' di fiducia nel futuro mi viene; certo, io forse sono troppo ottimista, ma il poter comunicare con persone anche lontane e delle quali senza internet probabilmente non si sarebbe mai avuto traccia, è già di per sè eccezionale. Siamo qui, ognuno con la sua storia, con più o meno esperienza alle spalle dettata dalla differenza di età, ad incazzarci, indignarci assieme provando a costruire un filo di pensiero comune che possa farci uscire da questo degrado. Ed è già qualcosa esserci, aver creato un gruppo che condivide un malessere, che crede in qualcosa di diverso e in una società diversa. Certo, le nostre opinioni non sempre sono le stesse, ma una mediazione che possa portarci ad una situazione migliore di questa mi sembra tutt'altro che improbabile. Allora io per oggi mi fermo, voglio godermi almeno per un giorno la bellezza di essere qui con voi.

Commenti

elena ha detto…
Ma se invece di fermarti andassi a cercare la cascina??? :)
Bravo SoL!
Ti abbraccio e ti auguro una buona pausa. Però dobbiamo organizzare qualcosa di meno virtuale... una rimpatriata per un caffé? :)
stella ha detto…
Hai dimenticato di dire che ci vogliamo anche bene!!
desaparecida ha detto…
Buongiorno mio carissimo get,mi fa piacere che ti prendi un giorno di pausa,credo sia importante fermarsi e respirare qllo che c'è,per ricaricarsi,per trvare lo spazio per essere felici...

ma le mie sono sole parole tu hai espresso tutto benissimo

E' bello venire a trovarti e sorridere

Buona giornata di sole virtuale :)
()
NADIA ha detto…
hola buongiorno il sole splende,almeno qui a Roma, ti auguro una giornata solare felice e divertente,ricorda che dietro l'angolo c'è sempre una novità e che la tua sia strepitosa!!!
ho chiesto troppo, ma no!!!!!!!
buona giornata cherido!!!
besito!!!!
Nicola ha detto…
Dietro l'angolo si intravede qualcosa,oppure no..:-)
Qui è grigio e pioviggina,forse è arrivato il momento di andare a raccogliere funghi:-))
Un abbraccio distensivo :-)))
luce ha detto…
Carissimo Marco in panciolle per oggi, hai ragione a volte non ci si ferma a guardare che qualcosa di bello intorno poi c'è sempre e consentimi "addà passà 'a nuttata".
E poi ha ragione Stella, ci vogliamo bene: oltre a condividere il malumore abbiamo anche la certezza di avere un cuore, anche se siamo distanti,ma virtualmnete vicini.
Buon fine settimana e baci e abbracci per compagnia.
Anticlericale89 ha detto…
Ciao SoL,fai bene a prenderti una pausa :) fà sempre bene e ci sn tante cose belle che si possono fare.

L importante è tornare con più forza :)

Buona vacanza :):):)::::)))))
gap ha detto…
Tutte le scuse sono buone per non fare un c...
Buon fine settimana
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Grazie Gap, sapevo che avresti capito.
Buon fine settimana a te.
l'incarcerato ha detto…
Si è vero, qui c'è un bel sole.

Abbiamo creato una bella comunità, tra un po' di tempo ci ritroveremo veramente tutti. Io ci credo.
Franca ha detto…
Hai ragione: ogni tanto fa bene fermarsi per tirare il fiato.
Però ricorda: fa più rumore un solo albero che cade che un'intera foresta che cresce...
Ci sono anche buone notizie, c'è anche gente che s'impegna, che lotta, che crede in quello che fa perchè un altro mondo è possibile...
Un momento di stop per fare il punto della situazione ed essere consapevoli delle cose positive che cmq abbiamo creato ed esistono intorno a noi.

Un piccolo respiro per poi rituffarsi nella melma sottostante ma con rinnovato entusiasmo e voglia di non arrendersi.

Sapendo che saremo pochi ma non siamo soli.

Ciao Marco
Daniele
Silvia ha detto…
Potrei dire tante cose, ma non ne dirò alcuna, perché non credo che sia indispensabile parlare...

Fai sempre quello che ti detta il cuore, ciò che t'ispira il momento, scaccia il pensiero negativo e guarda intorno tutto quello che c'è da godere!

E' meraviglioso essersi trovati in questo modo, laddove mai sarebbe potuto accadere in diverse circostanze, è meraviglioso tutto questo. E questo oltre che ottimismo, fiducia e incentivo ad andare avanti... è anche bellezza!

Buon riposo, caro!!!!!!

;-)
Anonimo ha detto…
Ogni tanto fa bene staccare la spina:-)
Buon fine settimana Marco,
aria
riri ha detto…
Ciao Marco,ti auguro un buon fine settimana.Un abbraccio
@enio ha detto…
anche se non le posti tu le brutte notizie, vengono sempre fuori non temere perchè sono tante e le buone che scarseggiano.Buona pausa comunque
il Russo ha detto…
Ah ah ah, stavo già preparando una risposta bella e profonda quando ho letto il comento di quel lazzarone di Gap che mi ha fatto piegare dalle ghignate.
Gap a parte, da fermi si focalizza meglio il tutto, è la lucidità di ste tempi è cosa indispensabile.
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
ed io spero,caro marco,che il mio abbraccio seppur virtuale ti giuga caloroso ,sono sicura, nel caso non fosse virtuale ma vero dovrei fare attenzione perchè sicuramente "Ti stritolerei"eh,eh,eh, perchè scrivo cio? Ehhhh,io so' il perchè,tu non lo sai ma io si,piccolo e di gentile aspetto marco ;-)
firmato la ruvida babelle
♥gabrybabelle(#..#) ha detto…
p.s. anch'io ti voglio bene,un mondo!!
SCHIAVI O LIBERI? ha detto…
Grazie cara Gabry: ti voglio un mondo di bene pure io.
BC. Bruno Carioli ha detto…
Una sosta serve, alzare lo sguardo aiuta.

Post popolari in questo blog

Considerazioni

La crisi morde, e il degrado al quale stiamo assistendo lascia sbalorditi. Tutto ormai si riduce ad una contrattazione al ribasso in  qualsiasi campo della vita politica, economica e sociale di questo paese. Sotto il peso del ricatto della crisi e di questa stolta teoria di sviluppo, subiamo miserie che fino a qualche decennio passato pensavamo buttate nel dimenticatoio della storia.
Così ci ritroviamo qui a difendere nel terzo millennio l'acqua come bene pubblico, ad aggrapparci ad un lavoro che nella maggior parte dei casi subiamo come violenza psicologica e sociale senza una qualche speranza di realizzazione professionale; a lottare per ciò che ritenevamo elementari diritti di una società civile come poter godere di una vecchiaia senza il dover pensare a come fare per mantenersi.
Siamo in crisi, in crisi di sistema economico e antropologica: ci hanno cambiati in questi 40 anni, adattati ad un pensiero unico che, promuovendo individualismo e competizione, ora ci sta conducendo …

Per la mia candidatura a rappresentante sindacale

La situazione economica che stiamo attraversando necessita di un’ analisi accurata.
Se guardiamo all’Europa e alla sua politica deflazionistica, dettata dai padroni della finanza per ridurre il potere dello Stato , lo scenario assume contorni apocalittici.
Ai vari Stati membri infatti, vengono imposte politiche di austerità condite con massicci piani di privatizzazioni e liberalizzazioni: una vera e propria macelleria sociale ( qui si apre anche la questione democratica sul perché due organismi come BCE e Commissione europea , i cui membri non sono eletti dai cittadini, possano decidere la politica di Stati con parlamenti eletti dai popoli). Senza parlare poi di questa globalizzazione, la quale serve solo ad una ristretta cerchia di persone al di sopra di tutto per arricchirsi ai danni dell’intera umanità.
In questo contesto la lotta capitale - lavoro, che qualcuno mistificando la realtà ci aveva detto superata, diventa non lotta per migliorare la propria condizione esistenziale,…

IL SENSO DI ESSERCI

Tutti noi siamo alla ricerca della felicità, di una vita tranquilla con i nostri cari. Ma cosa è la felicità, il benessere al quale tutti noi ambiamo in ogni anelito di vita? Questo sistema continua a illuderci che la felicità dipenda da un qualcosa di esterno da noi, dall'aver più cose, una bella famiglia o un amore per il quale scioglierci. Eppure, il consumo di psicofarmaci nell'occidente considerato ricco aumenta, e sempre più persone si aggrappano a effimere condizioni per superare il vuoto che attanaglia il quotidiano. Qui allora nasce l'eterno quesito filosofico sul quale sia lo scopo della nostra vita; possibile che lo scopo della vita sia accumulare cose che comunque un giorno dovremo lasciare in ogni caso? O la felicità e il senso di esistere dipendono da un percorso interno che porta all'autorealizzazione indipendentemente da ciò che ci circonda, da ciò che abbiamo o lavoro facciamo? Questi quesiti nascono in me dopo anni di impegno politico, credendo di po…